,,

Davanti alla Sicilia c'è una nave spia russa: le immagini dal satellite e il mistero del sottomarino nucleare

Una nave spia russa si trova nel Canale di Sicilia: cosa sta succedendo nel Mediterraneo e quali sono le intenzioni di Putin

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Dopo le navi viste al largo della Calabria nelle scorse settimane, adesso tocca alla Sicilia sentire la pressione della marina russa nelle sue acque. Una nave spia di Putin, infatti, sarebbe stata sorpresa dai satelliti nel Canale di Sicilia. Ma cosa significa? E perché si trova proprio lì? Ecco quali sono gli scenari.

Qual è la nave russa spia al largo della Sicilia

Nella mattinata di domenica 15 maggio una nave della classe Vishnya è stata fotografata dai satelliti a nord della Tunisia, durante il rifornimento dalla petroliera Vyazma: dovrebbe trattarsi della Vasiliy Tatishchev, il cui nome in codice per la Nato è ‘Meridian’.

L’immagine è stata pubblicata dal sito CovertShores.

La Vasiliy Tatishchev ha iniziato la navigazione nel Mediterraneo il 20 gennaio, un mese prima dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Da quel giorno ha iniziato a sorvegliare l’area del Tirreno.

A bordo ci sono due cannoni a canne rotanti e due lanciatori per missili contraerei.

Chi c’è sulla Vasiliy Tatishchev

È lunga 95 metri, pesa circa 3.500 tonnellate, è stata varata nel 1989: a bordo – secondo quanto riferito da Repubblica – ci sono 146 persone.

Non si tratta di ‘semplici’ marinai: si registra soprattutto la presenza di specialisti dei servizi segreti, che hanno il compito di captare e analizzare le trasmissioni dei radar e dei sistemi radio avversari, per decifrarne frequenze e capacità.

Le antenne per captare le onde radio sono chiuse in grandi bolle bianche, ben visibili.

Perché c’è una nave russa nelle acque della Sicilia

Il Mediterraneo continua a essere un potenziale terreno di scontro tra la Russia e la Nato.

Nelle scorse settimane alcune navi russe si sono dirette verso l’Italia, dove ci sono varie portaerei: la nostra (Cavour), ma anche una francese (De Gaulle) e una Usa (Truman).

Le grandi manovre della marina di Putin sono partite prima dell’invasione dell’Ucraina, proprio per mettere pressione alla Nato.

Le altre navi russe e il sottomarino nucleare

Ma la nave spia al largo della Sicilia non è l’unica della flotta russa in azione.

C’è per esempio l’incrociatore ‘Ustinov’, gemello della Moskva affondata dagli ucraini: sarebbe stato avvistato una settimana fa a Creta, insieme alla fregata ‘Kasatonov’ o dal caccia ‘Trubuts’, la sua ‘scorta’.

L’altra fregata, la ‘Grigorovich’, navigherebbe invece nelle acque del Mar Egeo, per controllare lo Stretto del Bosforo, passaggio strategico per il Mar Nero.

I due sottomarini d’attacco, i Kilo, sarebbero in Siria: un terzo sottomarino nucleare, invece, potrebbe essere nel Mediterraneo. Segnalato un mese fa circa, da allora non è più stato avvistato.

nave-russa Fonte foto: Twitter PEH TB
,,,,,,,