,,

Covid, terapie intensive in calo al 12% e scendono in 10 regioni: il punto sui ricoveri

Secondo il monitoraggio Agenas aggiornato al 13 febbraio, i ricoveri in rianimazione per Covid-19 calano al 12%

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Scende il numero di ricoverati in rianimazione nella maggior parte del Paese, mentre i pazienti Covid-19 nei reparti ordinari rimangono stabili, con una crescita registrati in 8 Regioni e province autonome. Lo rilevano i dati raccolti dall’Agenas, aggiornati al 13 febbraio, secondo i quali la quota di posti letto Covid occupati in terapia intensiva cala dell’1% in 24 ore, arrivando al 12%.

Terapie intensive in calo in 10 regioni, il punto sui ricoveri per Covid: i dati Agenas

La percentuale di ricoveri in rianimazione riguarda tutta Italia ed è in calo in particolare in 10 regioni:

  • Abruzzo (che si attesta al 13%),
  • Basilicata (6%),
  • Liguria (12%),
  • Lombardia (9%),
  • Marche (17%)
  • Pa Bolzano (7%),
  • Piemonte (13%),
  • Puglia (12%),
  • Toscana (14%),
  • Umbria (7%).

Secondo i dati dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali cresce, invece, il tasso di occupazione di pazienti Covid nelle rianimazioni del Molise (con +5% arriva a 15%), Calabria (con +3% arriva a 15%) e Friuli Venezia Giulia (19%).

Stabili invece i numeri dei malati gravi in Campania (9%), Emilia Romagna (14%), Lazio (19%), PA Trento (16%), Sardegna (14%), Sicilia (13%), Val d’Aosta (12%), Veneto (8%).

Covid, terapie intensive in calo del 12% in 10 regioni: il punto sui ricoveriFonte foto: ANSA
Medico impegnato in un reparto di terapia intensiva

Terapie intensive in calo, il punto sui ricoveri per Covid: stabili i pazienti negli altri reparti

Diversa la situazione che riguarda l’occupazione dei pazienti Covid negli altri reparti che resta ferma al 25% in Italia, ma risulta in crescita in 8 regioni e province autonome:

  • Basilicata (al 27%),
  • Campania (28%),
  • Friuli Venezia Giulia (31%),
  • Molise (24%),
  • PA Bolzano(23%),
  • PA Trento(25%),
  • Umbria(30%).

Stabile la situazione in Abruzzo (al 36%), Lazio (30%), Emilia Romagna (23%), Marche (29%), Piemonte (24%), Sardegna (26%), Sicilia (34%), Val d’Aosta (25%), Veneto(17%). Mentre calano i numeri dei ricoveri nei reparti Covid di 5 regioni: Calabria (31%), Liguria (31%), Lombardia (18%), Puglia (25%) e Toscana(22%).

Covid, il punto sui contagi del ministro Speranza

Il miglioramento dei dati sull’epidemia da Covid-19 in Italia vengono accolti con sollievo dal ministro della Salute Roberto Speranza che ha confermato il calo della curva dei contagi dichiarando di guardare “alle prossime settimane con maggiore fiducia e lo facciamo soprattutto perché abbiamo finalmente una percentuale molto alta di persone che” contro il coronavirus “hanno scelto la strada del vaccino come leva fondamentale per affrontare questa stagione così difficile.

“Dopo molte settimane tutt’altro che semplici, finalmente vediamo anche nel nostro Paese la curva piegarsi” ha sottolineato Speranza intervenuto all’inaugurazione dell’Anno accademico 2021-2022 dell’università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

TAG:

reparto-covid-terapia Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,