,,

Covid, soglia d'allarme a un passo: l'avvertimento di Brusaferro

Il direttore dell'Istituto superiore di sanità ha lanciato un duro avvertimento: "Ci avviciniamo alla soglia d'allarme, non di allerta"

L’indice di trasmissione Rt è ormai al di sopra della soglia, precisamente all’1,06 e il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro ha lanciato un duro avvertimento: “Non è una buona notizia“, ha chiarito in conferenza stampa. “L’obiettivo è riportarlo il prima possibile sotto l’uno”. Si tratta di “un segnale importantissimo che indica la necessità di adottare” al più presto “misure di mitigazione sul livello nazionale e regionale”.

“L’incidenza di Covid-19 – ha aggiunto – sta aumentando a livello nazionale e abbiamo anche i dati proiettati a livello di questa settimana che mostrano un’ulteriore crescita. Andiamo oltre i 200” casi per 100mila abitanti, siamo quindi vicini a quella che viene identificata come la “soglia d’allarme”. Si tratta, ha tenuto a precisare Brusaferro, non di un allerta ma di un vero e proprio allarme.

A preoccupare, in particolare, sono le varianti: “La cosiddetta variante inglese è ormai largamente dominante nello scenario italiano, però preoccupano anche la brasiliana, la sudafricana o altre”.

“Dovremo convivere con queste varianti”, ha aggiunto. Perciò “è molto importante, in caso di insorgenza di casi sostenuti da queste varianti, intervenire in maniera tempestiva e radicale per contenerle. Questo sta avvenendo in molte Regioni, ma è un richiamo a cui tutti dobbiamo essere estremamente sensibili”, ha spiegato.

Tornando sui dati del contagio, “ci siamo dati come soglia, per poter garantire il tracciamento, i 50 casi per 100mila abitanti. In questo caso – ha analizzato Brusaferro – ci avviciniamo a un’altra soglia che è la soglia d’allarme dei 250 casi per 100mila abitanti, rispetto alla quale bisogna prendere dei provvedimenti di mitigazione”.

“Cinque regioni, nella valutazione di questo report, hanno superato la soglia dei 250 casi per 100mila abitanti – ha osservato l’esperto – altre la raggiungeranno nel corso della settimana corrente. Sei regioni sono a rischio alto, 9 a rischio moderato“.

Intanto, da lunedì 8 marzo cambiano i colori delle regioni italiane con nuove zone rosse, arancioni e gialle.

VirgilioNotizie | 05-03-2021 18:21

Covid-19, il bollettino di oggi 22 aprile 2021 Fonte foto: ANSA
Covid-19, il bollettino di oggi 22 aprile 2021
,,,,,,,