,,

Coronavirus: contagio confermato per tutta la famiglia di Taiwan

Ricostruite le tappe del viaggio in treno di una famiglia di Taiwan positiva al virus

Sono risultati positivi al test entrambi i figli della coppia di Taiwan con diagnosi di coronavirus formulata in patria al ritorno da un viaggio in Italia. Dopo la conferma di ieri per il primo, anche il secondo figlio, riferisce l’Ansa, è stato contagiato.

Lo si apprende da fonti regionali della Toscana a cui risulta che il ministero della Salute di Taiwan avrebbe comunicato la positività al coronavirus anche dell’altro figlio della coppia. Il primo figlio è stato messo in quarantena, in ospedale, venerdì scorso. Tutta la famiglia, padre, madre e due figli, risulta così contagiata.

Intanto, è stato ricostruito il percorso e rintracciati i vicini di posto in treno della famiglia di Taiwan arrivata in Italia da Hong Kong il 22 gennaio per ripartire il 31.

“Siamo abbastanza tranquilli perché sta per scadere il periodo dei 14 giorni da quando sono passati per la Toscana e per il Lazio”, ha precisato il ministero della Salute.

Coronavirus, famiglia di Taiwan in Italia: i contatti con chi era in treno

Sono state adottate tutte le procedure che si adottano per questi casi, come il tracciamento di tutti “i contatti stretti e continuativi“.

Così, sono stati rintracciati i due passeggeri accanto da entrambi i lati e due file avanti e due indietro. Individuati anche i posti dove la coppia di Taiwan con i figli hanno viaggiato in treno per spostarsi in Italia e tracciati anche tutti gli spostamenti effettuati.

“Noi non abbiamo casi acquisiti sul territorio nazionale”, ha detto il direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani Giuseppe Ippolito. “I tempi della coppia di Taiwan ci fanno ben sperare ma i controlli verranno ugualmente effettuati”.

Coronavirus, famiglia di Taiwan in Italia: le tappe del viaggio

Le tappe del viaggio sono state in Toscana (Firenze, Siena e Pisa) e a Roma. La famiglia, secondo quanto rende noto la regione Toscana, ha soggiornato sul territorio regionale per quattro giorni, dal 26 al 29 gennaio.

La Regione Toscana “appena allertata dal ministero ha attivato la Asl che, a sua volta, ha inviato gli operatori” nell’hotel “per i controlli del caso al personale della reception entrato in contatto con i turisti. A circa 10 giorni di distanza dalla partenza i controlli hanno dato esito negativo”.

Anche dalla Regione Lazio l’assessore alla Sanità ha fatto sapere che non ci sono criticità per il passaggio della famiglia di Taiwan: “Una volta appresa la notizia da fonti ministeriali sono state disposte tutte le verifiche previste dai protocolli, si è immediatamente attivata la task force del servizio sanitario regionale e non si sono rilevate criticità nel tragitto romano. Abbiamo un ottimo sistema di sorveglianza e i cittadini devono fidarsi”.

VIRGILIO NOTIZIE | 10-02-2020 15:51

Coronavirus, rimpatriati gli italiani da Wuhan Fonte foto: Ansa
Coronavirus, rimpatriati gli italiani da Wuhan
,,,,,,,