,,

Coronavirus, quando riaprono le scuole: parla Lucia Azzolina

Il ministro dell'Istruzione ha parlato degli scenari futuri in merito alla chiusura delle scuole per emergenza coronavirus

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina è intervenuta ai microfoni di ‘Radio Anch’io’ per far chiarezza sulla possibile proroga della chiusura delle scuole a causa dell’emergenza coronavirus in Italia. Queste le sue parole: “L’anno scolastico sarà salvo in qualsiasi caso, gli studenti non devono pagare questa situazione di emergenza. Sugli scenari li stiamo pensando tutti, ma saranno le autorità sanitarie a dirci quando i nostri studenti potranno ritornare a scuola in sicurezza“.

Lucia Azzolina ha parlato anche della didattica a distanza, strumento adottato in questo periodo di emergenza coronavirus in Italia: “Sulla didattica a distanza sicuramente la situazione è variegata, con realtà in cui funziona bene e altre in cui meno. C’è un grande sforzo da parte dei docenti”.

Il ministro ha aggiunto: “So che alcuni sono in difficoltà, ma la situazione potrà migliorare. Non abbiamo alternative, non devono essere gli studenti a pagare questa crisi. Ricordo che la didattica a distanza non è solo apprendimento ma anche rassicurazione per gli studenti”.

E poi: “Mi sono adoperata molto affinché nel Dl Cura Italia ci fossero 85 milioni per la didattica a distanza. Li investiremo sulla base dei dati che ci arrivano anche dal monitoraggio che stiamo facendo e che ci dirà dove sono le scuole e gli studenti più in difficoltà”.

A proposito della maturità, il ministro dell’Istruzione ha spiegato: “Sulla maturità stiamo pensando a varie soluzioni, il ministero si sta preparando a tutte le eventualità. Non abbiamo ancora parlato di commissioni interne o esterne. Non mi piace la parola ‘esame semplificato’. Gli studenti vogliono un esame serio, in linea con quello che stanno apprendendo”.

Ancora la Azzolina: “Non posso dire ora come saranno gli esami di Stato. Si farà un esame serio, come chiedono gli stessi studenti. Semplificato significherebbe sminuire quello che i ragazzi stanno facendo. Si terrà conto degli apprendimenti che in questi giorni stanno portando avanti”.

Sui voti da dare agli studenti, la Azzolina ha detto che “non ci sono indicazioni che vengono a livello centrale. Abbiamo scritto delle linee guida e l’insegnante, nella sua libertà di insegnamento, valuterà gli studenti”.

VIRGILIO NOTIZIE | 20-03-2020 09:12

Coronavirus, Milano: metro affollata nonostante i divieti Fonte foto: Ansa
Coronavirus, Milano: metro affollata nonostante i divieti
,,,,,,,