,,

Coronavirus, perché aumentano i contagi malgrado il lockdown

L'epidemiologa dell'Iss Flavia Riccardo ha fatto chiarezza sul picco di contagi osservato negli ultimi giorni in Italia

La dottoressa Flavia Riccardo, epidemiologa dell’Istituto Superiore di Sanità, ha risposto a una domanda che forse gli italiani si stanno ponendo nelle ultime ore: perché continuano ad aumentare i contagi da coronavirus, nonostante le misure restrittive imposte dal governo? In un’intervista all’Askanews, l’epidemiologa ha spiegato che i contagi osservati negli ultimi giorni sono ancora quelli precedenti al lockdown.

Coronavirus, quando diminuiranno i contagi

La dottoressa ha precisato: “A partire dalla prossima settimana, considerando i tempi di raccolta dati, speriamo di vedere un cambiamento che inverta la tendenza degli ultimi giorni”, anche se “ci vorrà un po’ di tempo” prima che l’emergenza in Italia potrà dirsi finita.

“Il picco è quando noi troviamo la maggior parte delle infezioni e poi finalmente i casi cominciano a scendere”, ha sottolineato Flavia Riccardo. “Dall’11 marzo abbiamo avuto una serie di misure su tutto il territorio nazionale e ci aspettiamo che a distanza di due settimane più o meno potremmo cominciare a vedere una stabilizzazione, e anche una diminuzione dei casi”.

“Quello che vediamo ora sono persone molto probabilmente esposte prima che queste misure entrassero in vigore”, ha aggiunto Riccardo.

Coronavirus, i rischi di un contagio di ritorno

Sui rischi di un contagio di ritorno, l’esperta ha evidenziato: “Sicuramente abbiamo molto da fare. L’Italia non è tutta uguale su Covid-19. Abbiamo dei posti dove la trasmissione è purtroppo sostenuta e dove i malati aumentano, ma altri posti in Italia dove i casi sono limitati e si lavora proprio per interrompere quelle catene di contagio ed evitare che si creeino situazioni come quelle viste a Nord“.

“Chiaramente – ha precisato la dott.ssa Riccardo – ci sarà una rimodulazione della situazione man mano, delle specificità dei posti, proprio per agire in modo puntuale, e magari stringendo in zone piuttosto che altre per evitare la trasmissione”.

Coronavirus, quando finirà l’emergenza

Sulla fine dell’emergenza, l’epidemiologa ha spiegato: “Ci vorrà un po’ di tempo, è un virus nuovo, arrivato ora. Ci troviamo di fronte a una popolazione ancora suscettibile, non abbiamo anticorpi, i guariti sono ancora limitati. Bisogna dare il tempo ad eventuali vaccini. È qualcosa che dovremmo affrontare nei prossimi mesi, chiaramente in modi diversi. Dobbiamo ragionare sul lungo periodo, considerando che ci aspettiamo un miglioramento rispetto alla situazione attuale”.

VirgilioNotizie | 21-03-2020 17:20

Coronavirus, operativo a Cremona il primo ospedale da campo Fonte foto: ANSA
Coronavirus, operativo a Cremona il primo ospedale da campo
,,,,,,,