,,

Coronavirus, verso nuovo dpcm: proroga di 14 giorni delle misure

Altri 14 giorni di misure restrittive e di isolamento: il premier Conte è al lavoro sul nuovo decreto

Per contenere l’emergenza coronavirus in Italia si va verso una proroga di 14 giorni delle attuali misure restrittive e di isolamento previste dal dpcm in scadenza il 13 aprile. L’ulteriore proroga delle misure di isolamento a casa, come riporta Ansa, arriverà almeno fino al 2 maggio. In più, sarebbe in discussione l’eventualità che dopo Pasqua possano riaprire alcune piccole attività legate alla filiera agroalimentare e sanitaria, previo il rispetto delle misure di distanziamento.

“Non siamo nelle condizioni, al momento, di riaprire le attività produttive perché rischieremmo di far risalire la curva dei contagi e di vanificare i risultati che abbiamo ottenuto con le misure messe in atto dal governo”. Lo ha spiegato, stando a quanto riferisce l’Ansa, il premier Giuseppe Conte nel corso della videoconferenza con Regioni, Anci e Upi sul prolungamento del lockdwon.

Conte ha inoltre incontrato i sindacati Cgil, Cisl e Uil per parlare delle misure di contenimento da mettere in campo per le attività produttive dopo il 13 aprile. Alla riunione in videoconferenza ha partecipato anche Confindustria.

Sulla possibilità di nuove misure è intervenuto anche Vincenzo Boccia. Secondo il presidente di Confindustria, dopo la fase 1 delle misure per l’emergenza liquidità “occorre passare alla fase 2 con graduali aperture delle fabbriche e degli uffici nel rispetto di tutte le prescrizioni sanitarie per la sicurezza dei lavoratori”.

Serve “per affrontare e vincere la guerra contro i contagi e la recessione affinché non diventi depressione”, ha aggiunto. “Poi alla fase 3 attraverso massivi investimenti pubblici che compensino e supportino la progressiva ripresa della domanda privata”.

“Oggi più che mai – ha proseguito Boccia – occorre semplificare, comprendere che stiamo vivendo in una fase di emergenza e che dobbiamo imparare a usare nuove regole utili a fronteggiare una situazione straordinaria”.

“L’Europa deve tornare ai suoi valori fondamentali – ha concluso – e auspichiamo che il nuovo asse Francese, Spagnolo e Italiano possa indicare a tutti la nuova direzione di marcia con l’adozione tra l’altro di strumenti di finanziamento, come gli Eurobond, per la difesa interessi comuni e il rilancio delle nostre economie e dell’occupazione”.

VIRGILIO NOTIZIE | 09-04-2020 20:08

Coronavirus, a Napoli folla in strada nei Quartieri Spagnoli Fonte foto: Ansa
Coronavirus, a Napoli folla in strada nei Quartieri Spagnoli
,,,,,,,