,,

Coronavirus meno contagioso? Infettivologi contro i 10 virologi

Secondo un gruppo di infettivologi il manifesto firmato da Zangrillo e Clementi può far credere alle persone che il pericolo sia passato

Continua a far discutere il manifesto firmato giorni fa da 10 esperti italiani secondo cui il coronavirus ora sia meno contagioso e l’emergenza sia finita. Alcuni medici universitari, sei infettivologi e un microbiologo, hanno firmato un documento di replica perché, scrivono, “siamo preoccupati che dichiarazioni ottimistiche sulla minore contagiosità del Sars-CoV-2 possano fare credere erroneamente alla gente che il pericolo sia scemato“.

Il testo, riporta il Corriere della Sera, è stato firmato dal presidente della Società italiana di malattie infettive e tropicali, Marcello Tavio (Ancona Ospedali Riuniti), Massimo Galli (Milano), Massimo Andreoni (Roma Tor Vergata), Giovanni Di Perri (Torino), Claudio Maria Mastroianni (Roma La Sapienza) e Carlo Federico Perno (Milano).

“Affermare che il rischio epidemico abbia cessato di esistere non ha nessuna base scientifica, può essere causa di disorientamento e indurre una parte della popolazione a non rispettare le indicazioni di contenimento che invece devono essere mantenute”, scrivono i sette.

I recenti focolai attivi a Roma, Bologna e Mondragone, spiegano, dimostrano che “il virus attualmente circolante è attivo e contagiante. Quando incontra contesti in cui possono essere coinvolti anziani o pazienti a rischio (è accaduto al San Raffaele Pisana di Roma) è in grado di causare danni di estrema gravità del tutto simili a quelli che ha fatto all’inizio dell’epidemia”.

Secondo gli infettivologi non si può dire che il virus sia meno aggressivo soltanto perché oggi in Italia si vedono meno casi. È lo stesso coronavirus che si sta diffondendo sempre più in Brasile e Usa e che ha provocato il focolaio in Germania, in Vestfalia.

Gli autori del manifesto, criticato anche Crisanti, insistono, convinti sulla base dei dati ospedalieri che il coronavirus abbia una carica virale più debole e meno contagiosa.

Il primario di Anestesia e rianimazione generale del San Raffaele di Milano, Alberto Zangrillo, tra i dieci firmatari del documento, lo ha ribadito intervenendo a “Mezz’ora in più” su Rai3.

VIRGILIO NOTIZIE | 29-06-2020 07:52

Focolaio Mondragone, zona rossa: sale la tensione. Le immagini Fonte foto: Ansa
Focolaio Mondragone, zona rossa: sale la tensione. Le immagini
,,,,,,,