,,

Coronavirus in Italia: 93.187 positivi, calano i pazienti gravi

L'emergenza Covid-19 in Italia, con notizie aggiornate sulle vittime e i numeri del contagio

Il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha reso noti i numeri dell’emergenza Covid-19 in Italia durante la consueta conferenza stampa delle 18. Sono 93.187 i pazienti positivi al coronavirus, con un incremento di 1.941 in più rispetto al precedente bollettino. Il numero complessivo delle persone che hanno contratto l’infezione nel nostro Paese, compresi vittime e guariti, è di 132.547.

Le vittime sono 16.523. Nelle ultime 24 ore hanno perso la vita 636 persone risultate positive al tampone. Domenica l’incremento era stato di 525. I guariti hanno raggiuto quota 22.837, ben 1.022 in più rispetto al bollettino precedente. Domenica l’incremento era stato di 819. Il numero di tamponi complessivi è di 721.732, dei quali oltre 373mila effettuati tra Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Nonostante la stabilizzazione del numero di contagi, calano ancora i ricoveri in terapia intensiva, che raggiungono quota 3.898, con una flessione di 79 pazienti. Aumentano lievemente i ricoveri totali, di 27 unità, arrivando a 28.976. I pazienti in isolamento domiciliare fiduciario sono 60.313.

NUOVE LINEE GUIDA SULL’USO DELLE MASCHERINE: PARLA L’OMS

Coronavirus: i dati confermano un trend positivo

Durante la conferenza stampa della Protezione Civile è intervenuto Luca Richeldi, membro del Comitato tecnico scientifico e pneumologo del Policlinico Gemelli. Il medico ha sottolineato che i numeri “confermano sostanzialmente il trend confortante che vediamo da qualche giorno, per le efficaci misure di contenimento”.

“I dati sono meno allarmanti e l’andamento che vediamo ci deve essere di conforto, ma non ci deve far ridurre il livello di allarme. I risultati delle misure di contenimento e dei nostri sforzi sono sotto gli occhi di tutti. Le decisioni dopo il 13 aprile saranno a livello politico”, ha concluso l’esperto.

Dove e quanti sono i positivi al coronavirus in Italia

Dai dati diffusi dalla Protezione Civile emerge che ci sono 28.469 positivi in Lombardia (345 in più rispetto ai dati precedenti), 13.051 in Emilia Romagna (+214), 10.545 in Piemonte (+368), 9.722 in Veneto (+313), 5.301 in Toscana (+116), 3,706 nelle Marche (+128), 3.300 nel Lazio (+114), 3.117 in Liguria (+24), 2.698 in Campania (+77), 2.115 in Puglia (+93), 1.838 in Trentino (+43), 1.815 in Sicilia (+41), 1.396 in Friuli Venezia Giulia (+33), 1.260 in provincia di Bolzano (+34), 1.425 in Abruzzo (+5), 872 in Umbria (-26), 567 in Valle d’Aosta (-9), 819 in Sardegna (+4), 722 in Calabria (+16), 187 in Molise (0), 262 in Basilicata (+8).

Quante e dove sono le vittime del coronavirus in Italia

Si registrano invece 9.202 decessi in Lombardia (+297), 2.108 in Emilia Romagna (+57), 662 in Veneto (+31), 1.251 in Piemonte (+83), 612 nelle Marche (+13), 350 in Toscana (+25), 595 in Liguria (+39), 204 in Campania (+15), 229 nel Lazio (+10), 158 in Friuli Venezia Giulia (+4), 195 in Puglia (+13), 164 in provincia di Bolzano (+6), 123 in Sicilia (+7), 169 in Abruzzo (+11), 44 in Umbria (+1), 96 in Valle d’Aosta (+5), 230 in Trentino (+13), 58 in Calabria (+2), 47 in Sardegna (+4), 13 in Molise (+0), 13 in Basilicata (+0).

CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO IN ITALIA

Coronavirus, via libera al dl imprese

“Con il decreto appena approvato diamo liquidità immediata per 400 miliardi di euro alle nostre imprese, 200 per il mercato interno, altri 200 per potenziare il mercato dell’export. È una potenza di fuoco”, ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa dopo il Cdm.

CORONAVIRUS, CONTE PRESENTA IL NUOVO DECRETO

Coronavirus, Boris Johnson trasferito in terapia intensiva

Boris Johnson, il premier britannico, è stato trasferito in terapia intensiva al St Thomas hospital dopo che le sue condizioni sono peggiorate in seguito al ricovero per il coronavirus. Downing Street ha precisato che il ministro degli Esteri Dominic Raab gli subentra per esercitare la supplenza.

Ancora medici e infermieri tra le vittime di coronavirus

Aumenta ancora il bilancio degli operatori sanitari deceduti per Covid-19: altri medici sono deceduti per coronavirus. Lo ha reso noto la Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo). Il totale delle vittime è salito a 89.

A questi vanno aggiunti 25 infermieri del Servizio sanitario nazionale. I contagiati sono arrivati a 5.500, 1.500 in più rispetto agli ultimi dati di circa una settimana fa. Lo ha comunicato la Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (Fnopi) indicando che quella degli infermieri è la categoria sanitaria che conta il maggior numero di positivi: il 52% di tutti gli operatori.

È poi risultato positivo anche il Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco, Nicola Magrini, sottoposto a tampone. Come reso noto dall’Aifa, è in isolamento da ieri sulla base di quanto stabilito dalla normativa. Sta bene e continuerà a svolgere il suo lavoro da remoto. Tutti coloro che sono stati in stretto contatto con lui saranno in isolamento domiciliare fino a verifica del loro stato rispetto al coronavirus.

CORONAVIRUS: COME ATTACCA LE CELLULE, LO STUDIO CHIAVE PER LA CURA

Coronavirus, oltre 20mila persone denunciate nel weekend

Oltre 20mila le persone denunciate nel weekend dalle forze dell’ordine per il mancato rispetto delle misure di contenimento del coronavirus. Domenica sono stati 186.741 i controllati: 11.022 sono stati sanzionati per i divieti di spostamento, 47 per false dichiarazioni e 25 per violazione della quarantena. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 66.538: 115 titolari sono stati sanzionati, per 24 è stata decisa la chiusura dell’attività. Sabato i denunciati erano stati circa 9.500.

CORONAVIRUS IN ITALIA: RECORD DI MULTE NEL WEEK-END

Coronavirus, riunione del Consiglio dei ministri

La settimana del governo si apre con la convocazione di un Consiglio dei ministri. Secondo quanto appreso dall’Ansa, nella riunione dovrebbero essere esaminati il decreto per la liquidità alle imprese con il rinvio delle scadenze fiscali, l’estensione del golden power, il decreto per la scuola, il rinvio delle elezioni amministrative e la proroga al 3 maggio della chiusura dei tribunali.

DECRETO SCUOLA: MATURITÀ E VOTI, TUTTE LE MISURE

Coronavirus: ora i Carabinieri portano le pensioni a casa

L’Arma dei Carabinieri ha fatto sapere in una nota pubblicata dall’Ansa che “23mila pensionati di età pari o superiore a 75 anni potranno richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell’emergenza da Covid-19, evitando così di doversi recare negli Uffici postali”.

Coronavirus, test immunità: parla Locatelli

Ci saranno risposte “in tempi brevi” ed in “pochi giorni” si avrà la validazione dei test sierologici da poter usare su larga scala su campioni della popolazione. Lo afferma all’Ansa il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli.

La validazione dei test avverrà, spiega, “sulla base di 4 criteri e dovranno essere test con una valenza nazionale, in modo che non vi sia il rischio di difformità tra le varie Regioni”.

È in dirittura d’arrivo, e si definirà a breve, la scelta dei target di popolazione su cui saranno effettuati i test sierologici a larga scala per avere un quadro della diffusione epidemiologica dell’infezione da SarsCov2. “Stiamo definendo il dimensionamento campionario tenendo conto di vari criteri – ha aggiunto Locatelli – tra cui quello dei profili lavorativi in relazione alle attivià” piu’ strategiche in vista della fase 2 della riapertura.

Coronavirus, casi Alzano e Nembro in Lombardia: parla Gallera

L’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera, in merito alle eventuali responsabilità sui possibili ritardi nella decisione di istituire una zona rossa nei comuni di Alzano e Nembro (tra i più colpiti in Lombardia), ha detto ad ‘Agorà’ che la zona rossa “era lo Stato che doveva farla. Solo loro avevano il potere”.

POLEMICA SU ALZANO E NEMBRO: LA RISPOSTA DI CONTE

Coronavirus, governatore Toscana: “Sì a mascherine obbligatorie”

Dopo la Lombardia, anche la Toscana si prepara a rendere obbligatorie le mascherine. Enrico Rossi, il governatore toscano, ha confermato la volontà di rendere obbligatorie le mascherine per chi esce di casa: “Le abbiamo già in cassa e siamo convinti che le mascherine siano una forma di protezione primaria. Domani dunque firmerò un’ordinanza che le renderà obbligatorie per tutti e che sarà ragionevole e calibrata”.

“Ci raccorderemo con i Comuni per fare in modo che questi dispositivi siano distribuiti gratis a tutti i toscani. Entro domani decideremo le modalità di utilizzo e poi firmerò”, ha spiegato Rossi.

CORONAVIRUS, USO MASCHERINE: LE REGOLE REGIONE PER REGIONE

Coronavirus, New York pensa a fosse comuni nei parchi pubblici

New York potrebbe fare ricorso a fosse comuni realizzate in alcuni parchi pubblici per far fronte all’emergenza delle sepolture. L’estrema misura, come riporta il New York Times, è contemplata in uno dei piani di emergenza messi a punto negli ultimi giorni e che potrebbe scattare se gli obitori cittadini non fossero più in grado di accogliere cadaveri.

Pandemia coronavirus: cosa succede nel mondo

Secondo l’ultimo bollettino della Johns Hopkins University, i morti provocati dal coronavirus nel mondo sono 72.600 su un totale di oltre 1 milione e 300mila casi a livello globale. Le persone guarite sono invece 252.391.

Negli Stati Uniti sono morte in 24 ore oltre 1.200 persone affette dal nuovo coronavirus. Gli Usa registrano un totale di 337.072 casi di infezione e 9.633 decessi.

Il premier del Giappone Shinzo Abe ha proposto lo stato d’emergenza a seguito dell’espansione a ritmo sempre più allarmante del coronavirus, in particolare a Tokyo. Il decreto, secondo i media, sarà effettivo fino al 6 maggio. I contagi nella capitale hanno superato nel fine settimana per la prima volta quota 1.000.

In Francia sono 6.494 i decessi negli ospedali dall’inizio dell’epidemia, con un aumento record di 605 morti nelle ultime 24 ore. A questi si aggiunge il totale aggiornato degli ospizi, che ammonta a 2.417, per un totale complessivo di 8.911 morti. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Olivier Véran.

Il bilancio dell’epidemia di coronavirus in Pakistan è salito a 3.227 casi, di cui 50 decessi. Lo ha reso noto il governo.

I casi positivi di coronavirus hanno raggiunto in Israele la cifra di 8.649. Lo ha reso noto il ministero della Sanità. I decessi sono stati complessivamente 51, mentre le guarigioni 585.

VirgilioNotizie | 06-04-2020 19:10

Coronavirus, il grafico della Protezione Civile del 6 aprile Fonte foto: Ansa
Coronavirus, il grafico della Protezione Civile del 6 aprile
,,,,,,,