,,

"Chi fa l'aperitivo è un assassino", la rabbia del medico

Antonio Sechi contro giovani e movida: "Una serata senza regole e porti il coronavirus a casa"

Sono degli assassini: uno attaccato all’altro, quasi quasi bevono dallo stesso bicchiere”. Non usa mezzi termini Antonio Sechi, ex primario del San Giovanni Bosco di Torino, intervistato dal Corriere della Sera. “Queste immagini mi innervosiscono. Non solo a Torino, abbiamo visto tutti le immagini dei Navigli a Milano. Comportarsi così significa andarsela a cercare, non si rendono conto del rischio“.

Sechi sottolinea che “se uno di loro si contagia magari non succede nulla, ma può mettere in pericolo il papà, la mamma, i nonni. Una settimana fa è morto di Covid un amico, classe 1964, con moglie e due figli piccoli. È finito in rianimazione e non ce l’ha fatta, allucinante”.

“Se fossi uno dei loro genitori – aggiunge l’ex primario – gli direi di farsi un esame di coscienza“.

Quindi, l’appello alle forze dell’ordine: “Sono d’accordo con le riaperture, ma credo che si debbano sanzionare soprattutto i comportamenti di queste persone. In tv, nei vari servizi sui Navigli, le ho anche sentite arroganti. Io stesso, dopo alcuni commenti scritti su Facebook, mi sono sentito dare del vecchio, dell’incompetente”.

Sui social, Sechi racconta di aver scritto la sua esperienza da medico nel trattare Sars, Ebolatubercolosi e meningiti: “Avevo messo in guardia le persone da certi comportamenti. Ora io vivo a Gressoney e non le dico che cosa ho visto negli impianti sciistici de La Trinité a inizio marzo. C’erano più teste che neve. Un pericolo immane, bisognava scappare“.

Cosa fare dunque quando si esce di casa per minimizzare i rischi di contagio? “Bisogna indossare la mascherina – risponde -. Se tutti lo fanno, il rischio di ammalarsi è quasi dello 0%. E poi mantenere le distanze e lavarsi spesso le mani. I dati stanno andando molto bene, ma tutti speriamo che un vaccino arrivi“.

VIRGILIO NOTIZIE | 22-05-2020 11:28

Allarme movida a Roma. Le zone a rischio Fonte foto: Ansa
Allarme movida a Roma. Le zone a rischio
,,,,,,,