,,

Coronavirus, cos'è e come funziona il tampone

Come viene raccolto il campione su cui verrà fatta l'analisi per verificare la presenza del coronavirus

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Una delle parole più ricorrenti nel racconto dell’emergenza coronavirus in Italia è “tampone“, lo strumento utilizzato per effettuare il test per verificare l’eventuale contagio di una persona. Ma in cosa consiste il tampone e come funziona il test?

Il tampone faringeo è un bastoncino con un’estremità ricoperta di cotone, simile al comune cotton-fioc. Serve per raccogliere campioni di muco e saliva dalla mucosa della faringe: i campioni verranno poi analizzati per cercare la presenza delle particelle del virus.

Il test è molto veloce e indolore: il medico introduce il tampone nel cavo orale del paziente e passa brevemente la parte ricoperta di cotone sulla mucosa, raccogliendo campioni di muco e saliva.

Il bastoncino viene quindi inserito in un contenitore apposito con la parte che contiene il campione immerso in un gel che ne permette la conservazione. Il contenitore deve poi rimanere a una temperatura di 4° C.

Il tampone con il campione raccolto viene quindi inviato ad uno dei laboratori specializzati attrezzati per la ricerca del coronavirus, come l’ospedale Spallanzani di Roma o il Sacco di Milano.

I tecnici di laboratorio effettuano l’analisi del campione per verificare la presenza del virus. Questo passaggio richiede dalle 4 alle 6 ore. In caso di risultato positivo, il protocollo prevede un secondo test per confermare il contagio in modo definitivo.

Coronavirus: che differenza c’è tra epidemia, focolaio, pandemia?

TAG:

Milano, psicosi coronavirus: market svuotati e assalto mascherine Fonte foto: Ansa
Milano, psicosi coronavirus: market svuotati e assalto mascherine
,,,,,,,,