,,

Coronavirus: l'appello dei medici rianimatori italiani

Carenza di personale e turni maggiorati, spiega il presidente di Aaroi-Emac, sono problemi del settore anche senza l'allerta epidemiologica

Il presidente dell’Associazione anestesisti rianimatori ospedaliari italiani – Emergenza area critica, Alessandro Vergallo, ha spiegato all’Ansa che la situazione relativa all’epidemia in Italia non desta per il momento preoccupazioni. “Ci sono all’incirca 5mila posti in Terapia intensiva. Al momento la situazione legata all’emergenza coronavirus è ancora gestibile e sotto controllo per quanto riguarda dunque la disponibilità di posti, e ci sono margini anche a fronte di un modico peggioramento nel numero di casi gravi”.

“Al 27 febbraio, sulla base dei dati della Protezione civile si registrano infatti 150soggetti ricoverati in ospedale con sintomi e 37, ovvero il 7%, sono i pazienti in Terapia intensiva”.

“Va anche considerato che sono state prese misure ad hoc come, ad esempio, la sospensione in vari ospedali degli interventi chirurgici non urgenti. Ciò libera una quota di posti. Si calcola che venga così guadagnato tra il 7% e il 9% di disponibilità di posti letto nelle rianimazioni”, ha aggiunto.

“Se la situazione peggiorasse”, come già annunciato dall’Oms, “e fosse necessario un maggior numero di posti in Terapia intensiva, altre postazioni potrebbero essere adibite a posti di rianimazione, ad esempio nelle terapie sub-intensive o nelle sale risveglio dei blocchi operatori, che sono dotate di tutta la strumentazione necessaria”, ha continuato.

Nonostante quello “è però chiaro che questi posti vanno ottimizzati“. Al di fuori dell’emergenza coronavirus, “è da tempo che chiediamo un aumento dei posti di specializzazione. Gli anestesisti-rianimatori in Italia sono circa 18mila e ne servirebbero almeno altri 4mila“.

“Già normalmente registriamo turni maggiorati con blocco delle ferie se necessario. Queste emergenza dovrebbe spingere a prendere in seria considerazione il problema della carenza di personale in questo settore”.

VirgilioNotizie | 28-02-2020 20:30

Coronavirus, i principali eventi annullati e rinviati Fonte foto: Ansa
Coronavirus, i principali eventi annullati e rinviati
,,,,,,,