,,

Come cambia l'equilibrio tra i partiti: gli ultimi sondaggi

Il nuovo scenario politico secondo le ultime rilevazioni Emg Acqua e Ixè

Gli ultimi sondaggi hanno fatto registrare importanti novità nello scenario politico attuale, dopo l’approvazione in Senato della manovra economica e in attesa delle imminenti elezioni regionali in Emilia Romagna.

Il sondaggio politico di Emg Acqua per ‘Agorà’: chi vincerebbe oggi

Il nuovo sondaggio Emg Acqua, presentato ad Agorà, il programma condotto da Serena Bortone su Rai 3, fotografa l’attuale situazione politica in Italia.

Se si votasse oggi, la Lega sarebbe il primo partito, con il 31,2% delle preferenze. Nel precedente sondaggio Emg Acqua il partito di Matteo Salvini risultava sempre in cima alle intenzioni di voto, ma con una percentuale del 32%.

Al secondo posto invece il Pd, con il 19,6%, che guadagna terreno rispetto al 19,3% espresso dagli intervistati la scorsa settimana.

Il M5s viene dato dal sondaggio Emg Acqua al terzo posto, con il 16,1% delle preferenze. Anche per i pentastellati la percentuale aumenta. Quella precedente era del 15,7%.

Fratelli d’Italia continua a salire, arrivando al 10,6%. Il partito di Giorgia Meloni risultava il preferito per il 10,2% degli intervistati nella precedente intervista.

Stabile Forza Italia, che rimane al 6,7%. Piccola flessione invece per Italia Viva, che passa dal 5,2% al 5,0% delle preferenze. Cresce anche il nuovo partito di Carlo Calenda, Azione, che arriva al 2,3%, guadagnando lo 0,3%.

+ Europa scende dal 2% all‘1,9%, mentre La Sinistra sale dall’1,9% al 2%. Ancora, tra le forze minori, Europa Verde guadagna lo 0,1% delle preferenze e passa all’1,6% e Cambiamo! di Giovanni Toti rimane stabile con l’1% delle intenzioni di voto nel sondaggio Emg Acqua.

Il sondaggio di Ixè per ‘Carta Bianca’: chi scende e chi sale

Secondo quanto emerge dalla rilevazione effettuata da Ixè per ‘Carta Bianca’ di Rai3, la Lega conferma la sua flessione scendendo per la prima volta da mesi sotto la soglia del 30%, passando dal 30,6% al 29,9%.

Secondo il sondaggio Ixé calano anche le due principali forze della maggioranza, il Movimento Cinque Stelle, al 16% dal 16,3%, e il Partito Democratico, al 20,8%.

Fratelli d’Italia rimane stabile al 10,5%, mentre Forza Italia scende dal 7,6% al 7%. Risale ma di poco Italia Viva, dal 3,3% al 3,6%.

Elezioni in Emilia Romagna: il sondaggio di Ixè

Per quanto riguarda le regionali in Emilia Romagna, il sondaggio realizzato per ‘Carta bianca’ dà in vantaggio la coalizione di centrosinistra che sostiene il governatore uscente Stefano Bonaccini, al 44%, davanti al centrodestra con il 41,9%.

L’orientamento di voto tra i candidati premia ancora di più Bonaccini, dato al 47,2% delle preferenze contro il 40,1% di Lucia Borgonzoni del centrodestra. Molto staccato il candidato del M5S Simone Benini, al 7,8%.

A livello di partiti, secondo Ixè prima forza regionale è il Pd con il 29,4% davanti alla Lega con il 27,8%. Poi Fratelli d’Italia al 7,9% e il M5S al 5,3%.

VIRGILIO NOTIZIE | 19-12-2019 10:00

Manovra, c'è l'accordo. Le reazioni da Renzi a Salvini Fonte foto: Ansa
Manovra, c'è l'accordo. Le reazioni da Renzi a Salvini
,,,,,,,