,,

Claudio Sterpin risponde al marito di Liliana Resinovich che chiede prove della relazione: "Dovevo filmare?"

Il marito di Liliana Resinovich chiede le prove della relazione con Claudio Sterpin: il video con la replica al vetriolo

Pubblicato il:

Nei giorni in cui si è appreso della decisione di riesumare la salma di Liliana Resinovich, operazione che verrà posta in essere entro la fine di gennaio, il marito Sebastiano Visintin e l’amico Claudio Sterpin continuano a rilasciare dichiarazioni alle telecamere Mediaset. In ultima battuta i due uomini sono intervenuti alle telecamere di ‘Pomeriggio Cinque’.

Il marito di Liliana Resinovic parla di Claudio Sterpin

Solamente mercoledì 10 gennaio Visintin aveva ribadito la sua estraneità ai fatti, ribadendo di non credere alla pista del suicidio e di sperare di arrivare presto alla verità: “Io sono sereno, sono tranquillo, a mia moglie non ho fatto niente”.

Nella puntata di ‘Pomeriggio Cinque’ andata in onda giovedì 11 gennaio Visintin è tornato sull’argomento, ma questa volta con un focus sulla presunta relazione tra la moglie e Claudio Sterpin: “Non esiste alcuna prova (della relazione, nda), non esiste”.

“La storia d’amore non esiste, assolutamente”, insiste Visintin. Secondo il marito di Liliana Resinovich quello tra la moglie e l’uomo che la stampa indica come “amico speciale” era “una conoscenza“.

“Io sapevo, Liliana faceva maratone, Sterpin era presidente del Marathon”, spiega Visintin. Tuttavia, secondo il marito tutto ciò che è stato detto sulla presunta relazione “sono parole sue” e si dice disposto a mettersi in ginocchio pur di avere una prova di quell’amore di cui sempre parla Sterpin.

La replica di Claudio Sterpin

Alle affermazioni di Visintin, nella stessa puntata, Claudio Sterpin ha risposto incalzato dallo studio: “Tirerei fuori queste prove, ma metterei in mezzo amici e parenti che voglio tenere fuori”.

Sterpin chiarisce di aver presentato tali prove alla polizia, ma infine aggiunge: “Che dovevo fare con Liliana? Dei filmetti? Dovevo mostrarli qua?”, e sottolinea che non si tratta di grandi prove.

Il nuovo esame sul corpo di Liliana Resinovich

La Procura di Trieste ha disposto la riesumazione del cadavere di Liliana Resinovich circa due anni dopo la sua morte.

Il fine è proprio quello di fare chiarezza sulla morte della donna, trovata priva di vita il 5 gennaio 2022. Era scomparsa dal 14 dicembre 2021.

Il cadavere era stato rinvenuto nel boschetto dell’ex ospedale psichiatrico di San Giovanni.

liliana-resinovich-marito-claudio-amico Fonte foto: Mediaset

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,