,,

Chioggia, muore colpito da una palma a Sottomarina: incidente al titolare dello stabilimento Stella Maris

L'imprenditore 52enne è stato travolto mentre era impegnato in lavori di manutenzione nel suo stabilimento balneare

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Una palma gli è crollata addosso uccidendolo mentre era impegnato nei lavori di manutenzione nel suo stabilimento balneare di Sottomarina, nel litorale di Venezia. Un imprenditore di 52 anni, Gianluca Fasolin, è morto in un incidente nel suo lido Stella Maris, nella frazione di Chioggia. Nonostante l’immediato intervento dei soccorsi per lui non c’è stato nulla da fare. Lo riporta il Corriere della Sera.

Muore colpito da una palma a Sottomarina: l’incidente fatale

Fasolin era il titolare dello stabilimento balneare nel quale era a lavoro questa mattina per alcuni interventi di manutenzione, prima di aprire il tratto di spiaggia attrezzato.

Con un dipendente stava intervenendo su una palma rimasta danneggiata sabato sera dal forte vento di bora, quando il tronco lo ha travolto in pieno.

Muore colpito da una palma a Sottomarina: inutili i soccorsi

Un primario di pronto soccorso di Chioggia che si trovava sul posto gli ha prestato immediatamente assistenza.

Subito dopo è arrivato sul posto il personale del Suem 118, intervenuto anche con l’elicottero dall’ospedale di Treviso, ma i traumi riportati dal 52enne sono risultati troppo gravi e gli operatori sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Secondo i primi accertamenti sarebbe morto sul colpo.

Muore colpito da una palma a Sottomarina: le indagini

Sul luogo dell’incidente è intervenuta la Polizia di Stato con il compito di effettuare i primi accertamenti. In corso le indagini da parte degli agenti del commissariato per ricostruire la dinamica dell’accaduto, anche in base alle testimonianze, e accertare eventuali responsabilità.

In procura è attesa un rapporto sull’episodio in modo da risalire alle cause dell’evento fatale e decidere se disporre ulteriori accertamenti come l’autopsia.

L’imprenditore impegnato per tutta la vita nel settore alberghiero e della ristorazione era molto conosciuto. Davanti allo stabilimento balneare chiuso per lutto si sarebbe radunata una piccola folla.

Fasolin lascia moglie e due figli. Era stato titolare dell’hotel Rosa Petra di Cortina, nel Bellunese, e gestiva con i fratelli il locale Pepenero che si trova a Chioggia, prima dell’investimento nello stabilimento che aveva ristrutturato di recente.

elisoccorso-ambulanza Fonte foto: ANSA
,,,,,,,