,,

Nave russa bloccata nel porto di Chioggia: cosa trasporta la Vasiliev e perché non può ripartire

La Valeri Vasiliev, una nave russa, è ferma da giorni nel porto di Chioggia: cosa trasporta e quando potrà tornare in Russia

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Bloccata. La Valeri Vasiliev, nave cargo russa, è ferma nel porto di Chioggia da sabato 9 aprile. Sono già stati effettuati i canonici controlli doganali, ma il mercantile è ancora lì, con i suoi 120 container. Attende il via libera per tornare in Russia: cosa trasporta.

Vasiliev, perché la nave russa è bloccata a Chioggia

Sabato 9 aprile la nave russa Valeri Vasiliev, che si chiama così per rendere omaggio all’omonimo giocatore di hockey scomparso nel 2012, è entrata nel porto di Chioggia.

Dopo i controlli di routine, nonostante non si fosse proceduto a un blocco formale, si è fatta strada l’ipotesi di un’impossibilità nell’imbarcare la merce da trasportare in Russia, a causa delle sanzioni.

Era pronto persino un piano B: trasportare i prodotti via terra verso Ravenna, per essere caricati da un altro mercantile che invece aveva già ricevuto l’autorizzazione a salpare.

Solo martedì 12 aprile la Vasiliev avrebbe iniziato a imbarcare la merce dalla banchina di Chioggia e – come spiegato dal Gazzettino – sarà l’ultima nave da lì per andare in Russia.

Cosa trasporta la Vasiliev, la nave russa ferma nel porto di Chioggia

La Vasiliev è un mercantile che trasporta 120 container: al loro interno ci sono prodotti d’arredamento di produzione italiana.

Le operazioni di imbarco sono iniziate e si concluderanno giovedì 14 aprile: la nave dovrà salpare entro sabato 16 aprile, prima dell’entrata in vigore delle sanzioni adottate dall’Unione Europea.

Queste sanzioni, infatti, vieteranno tassativamente l’esportazione di prodotti lavorati verso la Russia.

Perché le sanzioni alla Russia riguardano anche l’Italia

Le sanzioni non colpiscono solamente la Russia. La paura, infatti, è che il divieto di spedire merci lavorate a Mosca, oltre all’impossibilità di commerciare con l’Ucraina per via dei suoi porti messi sotto tiro da Putin, possa portare a un effetto domino negativo per l’economia.

chioggia-nave-russa Fonte foto: IPA
,,,,,,,