,,

Chiara Ferragni indagata per truffa anche per uova di Pasqua e bambola Trudi dopo il caso del pandoro Balocco

Dopo il pandoro Balocco, Chiara Ferragni indagata per truffa aggravata anche per le uova Pasqua brandizzate e per la bambola Trudi

Pubblicato il:

Dopo il caso del pandoro BaloccoChiara Ferragni è stata nuovamente iscritta nel registro degli indagati per le uova di Pasqua brandizzate e per la bambola Trudi con le sue fattezze. L’ipotesi formulata dalla procura di Milano è nuovamente quella di truffa aggravata.

Terza indagine per truffa per Chiara Ferragni

Le due nuove tegole giudiziarie per l’imprenditrice digitale emergono dall’atto che i pm di Milano hanno inviato al procuratore generale presso la Cassazione per rispondere ai colleghi di Cuneo che reclamano il fascicolo sul caso del pandoro Pink Christmas prodotto da Balocco.

I pm di Cuneo rivendicano la competenza territoriale, dal momento che la presunta truffa correlata al caso Balocco si sarebbe consumata a Fossano, dove ha sede l’azienda dolciaria.

Chiara FerragniFonte foto: ANSA

I pm di Milano, invece, ritengono che vi sia una sorta di continuità di comportamenti tra le tre presunte truffe. Dunque, sostengono, l’intero caso Ferragni deve essere affrontato a Milano.

La Cassazione dovrà decidere se accorpare tutte le indagini per affidarle ai pm milanesi o se suddividere le inchieste fra Cuneo e il capoluogo lombardo. Per il responso non dovrebbero passare molti giorni.

Una volta stabilita la competenza territoriale, l’accusa comincerà a sentire le parti in causa: Ferragni, i legali rappresentanti delle aziende e altri soggetti.

Le uova di Pasqua e la bambola Trudi

Il caso del pandoro Balocco è ormai noto: tutto è partito con le maxi-multe dell’Antitrust a due aziende riconducibili a Chiara Ferragni e con una analoga sanzione a Balocco. Dopo la sanzione, è poi arrivata anche l’indagine della magistratura.

La bambola Trudi-Limited Edition venne lanciata per sostenere le attività contro il cyberbullismo dell’associazione Stomp out bullying. L’ad, raggiunta da Zona Bianca, ha sostenuto di non avere ricevuto fondi.

La sponsorizzazione delle uova di Pasqua di Dolci Preziosi by Chiara Ferragni sarebbe avvenuta secondo modalità simili a quelle del pandoro Balocco.

Chiara Ferragni e i biscotti Oreo

Non risultano invece iscrizioni nel registro degli indagati per la partnership fra Chiara Ferragni e il brand di biscotti Oreo avviata tre anni or sono.

L’esposto, presentato dal Codacons, punta a fare chiarezza in merito all’ammontare dei proventi delle vendite, all’ammontare delle somme date in beneficenza e ai soggetti destinatari dell’iniziativa.

In totale, il Codacons ha presentato oltre 100 esposti contro Chiara Ferragni.

Chiara Ferragni uova Pasqua bambola Trudi pandoro Balocco Fonte foto: ANSA

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,