,,

Chi riceverà il bonus 200 euro ad agosto e ottobre: i tempi e i requisiti dell'indennità contro i rincari

L'indennità per aiutare gli italiani a sostenere le spese folli dovute all'inflazione non sarà erogata a luglio per tutti: ecco chi ne beneficerà dopo

Pubblicato il:

Il bonus 200 euro contro i rincari, pensato per aiutare gli italiani in questo momento di crisi in cui il costo della vita ha raggiunto livelli particolarmente alti per via delle crisi internazionali e dell’inflazione galoppante, è stato annunciato – erroneamente – come un’indennità che sarebbe dovuta arrivare a luglio.

In realtà non tutti gli italiani lo hanno già ricevuto o lo riceveranno entro la prossima settimana. Alcuni lo vedranno solo ad agosto, altri ancora a ottobre.

Per ora la misura è una tantum, sarà cioè erogata solo per una mensilità. Ma nel prossimo decreto aiuti potrebbe arrivare un rinnovo. Non è chiaro però se ci saranno i fondi necessari, considerando che il bonus 200 euro è costato 6,8 miliardi di euro.

Chi ha diritto a ricevere il bonus 200 euro

A beneficiare dell’indennità contro l’inflazione c’è una vasta platea di bene 31,5 milioni di italiani. Il requisito base è il reddito inferiore ai 35 mila euro nel 2021. Il bonus 200 euro è destinato alle seguenti categorie.

  • Disoccupati con Naspi, Dis-Coll e disoccupazione agricola.
  • Incaricati di vendite a domicilio.
  • Lavoratori autonomi e liberi professionisti.
  • Lavoratori dipendenti del settore pubblico e del settore privato.
  • Lavoratori domestici.
  • Lavoratori stagionali del turismo e dello spettacolo.
  • Pensionati.
  • Percettori del reddito di cittadinanza.
  • Titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co.).

Per ogni categoria esistono ulteriori requisiti. Per i lavoratori dipendenti, ad esempio, l’aver beneficiato per almeno una mensilità nel corso dell’anno dell’esonero contributivo dello 0,8%.

Per i lavoratori autonomi e i liberi professionisti non è ancora stato pubblicato un decreto attuativo con i parametri da rispettare e le modalità per richiedere l’indennità. Qua i dettagli sul bonus 200 euro per le partite Iva.

Quali lavoratori riceveranno il bonus 200 euro ad agosto

I pensionati e molti dipendenti del settore pubblico hanno già ricevuto o riceveranno in questi giorni il bonus 200 euro con il pagamento di luglio. Ma la quasi totalità dei lavoratori lo riceverà ad agosto.

L’indennità è infatti associata allo stipendio con le competenze di luglio, che in genere è pagato all’inizio del mese successivo, in base ai contratti stipulati con il proprio datore di lavoro.

In base alla tipologia del rapporto di lavoro, come nel caso dei part time ciclici, o secondo quanto previsto da particolari CCNL, il bonus 200 euro sarà associato alla retribuzione erogata a luglio, anche se di competenza del mese di giugno 2022.

I lavoratori dipendenti devono compilare l’autodichiarazione per ricevere l’indennità. Qui la guida per compilarla al meglio.

Bonus 200 euro ad agosto e ottobre: le categorie interessate

Il pagamento avverrà in agosto, entro il giorno 15, anche per alcuni beneficiari del reddito di cittadinanza, e nello specifico quelli che hanno ricevuto il sussidio per 18 mesi consecutivi fino a giugno 2022 e hanno dovuto fare la domanda di rinnovo, saltando il mese di luglio.

Infine, riceveranno il bonus 200 euro solo a ottobre i titolari di Naspi, Dis-Coll e disoccupazione agricola 2021 e i già beneficiari delle ex indennità Covid. Alcuni disoccupati rischiano però di rimanere esclusi dal bonus 200 euro, come spiegato qui.

200 euro Fonte foto: iStock
,,,,,,,