,,

Camilla Canepa, la sua patologia non era indicata nella scheda

Vanno avanti le indagini sulla morte di Camilla Canepa, la 18enne deceduta giorni dopo essere stata vaccinata con AstraZeneca

Novità sul caso di Camilla Canepa, la ragazza di 18 anni morta a Genova giorni dopo aver ricevuto il vaccino AstraZeneca a un Open Day. La giovane soffriva di una malattia autoimmune, la piastrinopenia, ma la patologia non era stata indicata nella scheda per il medico vaccinatore.

Come era già emerso, la 18enne soffriva di piastrinopenia, una malattia autoimmune che comporta un basso livello di piastrine nel sangue, un fattore di rischio da tenere conto. Inoltre aveva iniziato una terapia ormonale per un altro piccolo problema medico, una ciste.

La novità, riporta il Corriere della Sera, è che la patologia non era indicata nella scheda anamnestica, il questionario in cui bisogna dichiarare il proprio stato di salute e che viene valutato dal medico prima della somministrazione del vaccino.

È quanto hanno accertato i carabinieri dei Nas che stanno indagando sul caso e che hanno recuperato la scheda della giovane.

Oltre alla piastrinopenia, un altro elemento che potrebbe aver contribuito a portare la ragazza alla morte è la terapia ormonale che la 18enne aveva iniziato quattro giorni dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca.

Per curare una ciste, riporta il Corriere, la ragazza aveva iniziato ad assumere due farmaci che possono contribuire alla creazione di un trombo. Tutti elementi che dovranno essere valutati dal medico legale e dagli esperti che collaborano con la procura di Genova all’indagine.

La morte di Camilla Canepa

Camilla Canepa è morta il 10 giugno all’ospedale San Martino di Genova dove era ricoverata dal 5 giugno per una emorragia cerebrale. Il 25 maggio aveva ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca ad un Open day a Genova.

“Il 3 giugno si è recata in pronto soccorso con cefalea e fotofobia. È stata sottoposta a tac cerebrale ed esame neurologico, entrambi negativi. È stata dimessa con raccomandazione di ripetere gli esami ematici dopo 15 giorni”, avevano spiegato Regione e Alisa nel ricostruire la vicenda. “Il 5 giugno è tornata in pronto soccorso con deficit motori ad un emilato. Sottoposta a Tac cerebrale con esito emorragico, è stata immediatamente trasferita alla Neurochirurgia del San Martino”.

In seguito alla morte di Camilla il Comitato Tecnico Scientifico ha deciso di rivalutare i limiti d’età per il vaccino AstraZeneca, sospendendo la somministrazione a chi ha meno di 60 anni. Per chi ha già fatto la prima dose, la seconda sarà effettuata con un vaccino Pfizer o Moderna.

VirgilioNotizie | 12-06-2021 10:47

Vaccino AstraZeneca, quali sono le regole nei Paesi europei Fonte foto: ANSA
Vaccino AstraZeneca, quali sono le regole nei Paesi europei
,,,,,,,