,,

Bolletta del gas da un milione di euro: il durissimo sfogo dell'imprenditore diventa virale

Un imprenditore ha ricevuto una bolletta da un milione di euro. Il suo sfogo su Facebook è diventato virale, ecco com'è andata

Pubblicato il:

Il titolare di un’impresa di Buccino, in provincia di Salerno, ha ricevuto una bolletta del gas da un milione di euro. Quasi dieci volte quello pagato lo scorso anno nello stesso periodo. Lo ha denunciato lui stesso attraverso i social.

La bolletta da quasi un milione, 10 volte quella dell’anno prima

Francesco Franzese, amministratore delegato de La Fiammante, che si occupa di conserve e passate di pomodoro, ha subito in prima persona il caro energia.

A luglio 2021, per 20 giorni di lavoro, la bolletta elettrica è stata di circa 120 mila euro. A luglio 2022, per 15 giorni di lavoro, la bolletta è stata invece di quasi un milione di euro, circa 978 mila.

Il duro sfogo dell’imprenditore su Facebook: cosa ha scritto

È proprio in estate che l’azienda lavora di più, essendo la fase in cui vengono prodotte le conserve di pomodoro, e costi molto alti in questo periodo sono relativamente accettabili.

“Mentre i nostri politici litigano per una poltrona, gli imprenditori sono lasciati soli in mezzo alla giungla energetica”, ha scritto su Facebook il ceo, in un post diventato subito virale. “Non era meglio andare al mare?“.

Dopo che la sua bolletta è stata condivisa da migliaia di utenti, l’imprenditore è stato contattato da tutta Italia, anche da rappresentanti della grande distribuzione organizzata.

Rincari sui consumatori finali: così potrà pagare la bolletta milionaria

Ricevendo quella che ai microfoni di Repubblica ha descritto come “una vicinanza trasversale“. Ha poi spiegato in che modo dovrà fare fronte a un incremento così imponente dei costi.

“Non ho alternative se non farlo ricadere sui consumatori finali, e me ne dispiace“. Ma questo servirà a evitare di mettere a rischio i posti di lavoro.

A essere aumentati sono anche i costi dell’energia elettrica, del vetro, aumentato dell’85%, e della banda stagnata per le lattine, aumentato del 70%.

Per questi motivi il prezzo delle passate di pomodoro prodotte da La Fiammante potrebbe arrivare anche a 1,30 euro. Quasi raddoppiando rispetto agli attuali 75 centesimi.

“La rabbia è tanta”, ha spiegato ancora l’imprenditore nell’intervista al quotidiano. “Lavori dalla mattina alla sera e ti arrivano stangate del genere”. Puntando il dito contro le speculazioni sul gas, iniziate ben prima della guerra in Ucraina.

,,,,,,,,