,,

Wimbledon 2022 verso l'esclusione dei tennisti russi e bielorussi: ira di Putin, chi rischia di non giocare

Il più prestigioso torneo del Grande Slam avrebbe deciso di vietare il torneo agli atleti di Mosca e Minsk: reazione dura da parte del Cremlino

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Dopo molte voci contraddittorie circolate nelle ultime settimane, sembra esserci una svolta per l’organizzazione del torneo di tennis più prestigioso al mondo. Infatti, secondo quanto riportato dal sito inglese di notizie sportive Sportico, “i tennisti russi, e forse anche quelli bielorussi, saranno esclusi dall’edizione 2022 di Wimbledon“.

Wimbledon 2022, la decisione di estromettere gli atleti di Mosca e Minsk

Il portale del gruppo Penske Media Corporation (lo stesso di Vanity Fair e di Rolling Stone), riporta che le autorità sportive inglesi avrebbero già preso questa decisione, alla luce della brutale invasione dell’Ucraina da parte della Russia di Vladimir Putin.

Una decisione che è già stata definita inaccettabile da parte del Cremlino: “Dato che la Russia è un Paese con un forte movimento tennistico, le competizioni ne risentiranno“, ha detto ai giornalisti il portavoce Dmitry Peskov, specificando che “rendere gli sportivi ostaggio di intrighi politici è intollerabile”.

Ranking mondiale, nomi illustri rischiano l’esclusione

Se ciò venisse confermato, gli esclusi eccellenti sarebbero il numero due del mondo, Daniil Medvedev, oltre al numero otto, Andrey Rublev. Tra le donne, invece, a non poter giocare sarebbe Anastasia Pavlyuchenkova, 15esima nella classifica mondiale.

Fonte foto: ANSA

Il timore nel governo di Boris Johnson sarebbe quello di vedere vincere a Londra un atleta russo, ritenuto uno smacco terribile. Questo perché il Regno Unito è in prima fila contro Vladimir Putin nella guerra in Ucraina e il maggior sostenitore in Europa del presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

I timori di Londra e le decisioni dello sport sella Russia

Per questo, per Londra non è sufficiente che gli atleti russi gareggino senza bandiera e insegne, come sta accadendo da fine febbraio in altri tornei di tennis del mondo. La linea del governo britannico pare essere quella di squalificare preventivamente Medvedev e i suoi connazionali.

La parata da vincitore di un tennista russo nel campo centrale di Wimbledon sarebbe dunque inaccettabile per le autorità britanniche. La scelta di Londra sarebbe l’ennesimo provvedimento assunto a livello mondiale per estromettere gli atleti russi dalle competizioni, nonostante molti siano comunque stati accettati pur senza esibire la bandiera del proprio Paese.

Partecipa al sondaggio di Virgilio Notizie ed esprimi la tua opinione: è giusto cancellare la Russia dallo sport?

putin Fonte foto: EPA / Sputnik

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,