,,

Campania, mascherina obbligatoria: De Luca annuncia nuove ordinanze

Il governatore ha annunciato che potrebbe presto firmare nuove ordinanze per confermare l'obbligo dell'uso della mascherina all'aperto in Campania

Il governatore Vincenzo De Luca, intervenuto all’inaugurazione del nuovo asilo nido aziendale dell’azienda ospedaliera universitaria Federico II di Napoli, aperto con il contributo della Regione, ha parlato della possibile proroga dell’ordinanza sull’uso obbligatorio della mascherina all’aperto in Campania. La decisione arriverebbe in un momento cruciale per il Paese, a pochi giorni dall’introduzione del Green Pass per entrare nei locali e nelle attività aperti al pubblico.

“Facciamo altre dieci ordinanze per rendere obbligatorie dieci mascherine, anche sulle orecchie”, ha annunciato, come riporta l’Ansa. La misura attuale sarà attiva fino alla fine di luglio, ed è ipotizzabile che possa essere firmato un nuovo documento, anche a fronte dell’aumento dei contagi a livello nazionale.

“Mettetevi la mascherina sempre anche se siete vaccinati, manteniamo la prudenza senza ascoltare le stupidaggini che ogni tanto arrivano da no vax. Non facciamo ricreazione in queste settimane, altrimenti la paghiamo a settembre, ottobre e novembre”, ha poi sottolineato ancora Vincenzo De Luca.

“Quando diciamo che chi si vaccina è immunizzato per il 92% al massimo, dobbiamo sapere che anche con la seconda dose c’è un 10% che si contagia. Il vantaggio è che chi è immunizzato non va in terapia intensiva e non ha problemi seri. Però contagia a sua volta gli altri, quindi l’uso della mascherina dev’essere obbligatorio sempre, anche quando si è vaccinati, per la tutela propria e degli altri”, ha spiegato Vincenzo De Luca.

Non è un “martirio portare la mascherina”, ha sottolineato il governatore. “Certo, è un piccolo fastidio, ma in cambio abbiamo una grande protezione e un aiuto per tornare alla vita normale”.

Il presidente della Regione Campania ha anche ribadito i motivi per cui potrebbe essere prorogata l’ordinanza per l’uso obbligatorio della mascherina all’aperto, facendo appello a quel “po’ di buon senso” della popolazione.

“Avete visto le immagini dei locali notturni e delle discoteche? Anche quando fanno finta di avere ingressi controllati, venti, dieci, trenta persone, arrivano l’una o le due di notte e si scatenano, entrano centinaia di persone a fare quello che vogliono. Non va bene”, ha evidenziato, parlando della movida.

“Tra i tanti primati che vantiamo c’è quello di avere il più alto livello di immunizzazione del personale scolastico. Praticamente tutti hanno avuto la doppia dose, ora dobbiamo completare il lavoro per la popolazione studentesca se vogliamo riaprire tutte le scuole in presenza”, ha spiegato ancora il governatore.

Il Mattino riporta anche una dura stoccata contro il Governo da parte di Vincenzo De Luca. Il presidente campano, parlando delle manifestazioni no Pass ha infatti dichiarato: “Non capisco qual è l’alternativa. Hanno fatto la manifestazione per chiedere cosa? Liberi tutti? Siamo liberi, pronti a divertirci e poi a chiudere l’Italia“.

“Abbiamo perso un mese e mezzo per responsabilità nazionali, perché la comunicazione fatta da Roma è stata sconcertante e ha creato dubbi, incertezze e preoccupazioni. Tante segnalazioni contraddittorie sono arrivate anche alle Regioni. Le scemenze dette a Roma hanno creato un clima che ha rallentato la vaccinazione”, ha concluso.

VirgilioNotizie | 27-07-2021 07:43

Politici, chi si è vaccinato contro il Covid e quando Fonte foto: ANSA
Politici, chi si è vaccinato contro il Covid e quando
,,,,,,,