,,

Variante Omicron vaccini, "grande calo nella neutralizzazione" ma c'è una buona notizia: i dati dal Sudafrica

Un nuovo studio condotto in Sudafrica evidenzia un calo di efficacia del vaccino di Pfizer, ma ci sono alcune scoperte positive

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

A poche settimane dall’annuncio della scoperta della variante Omicron, identificata in Sudafrica, emergono le prime risposte ai dubbi circa l’efficacia degli attuali vaccini nel prevenire le conseguenze dell’infezione. Michael Ryan, responsabile per le emergenze dell’Oms, ha fornito all’Afp qualche rassicurazione.

Oms: “Non ci sono indicazioni che i vaccini non funzionino contro Omicron”

“Non ci sono indicazioni che facciano dubitare che i vaccini attuali proteggano contro Omicron”, ha detto Ryan, precisando che “non c’è nessuna indicazione che questa variante causi forme più gravi di Covid-19“.

Secondo Ryan, “abbiamo vaccini molto efficaci che hanno dimostrato il loro potere contro tutte le varianti comparse finora, in termini di gravità della malattia e di ricoveri, e non non c’è alcuna ragione per pensare che non sia lo stesso in questo caso”.

Omicron, studio dal Sudafrica: “Grande calo nella neutralizzazione”

Notizie meno rassicuranti, però, arrivano da uno studio condotto in Sudafrica dal professor Alex Sigal, docente presso l’Africa Health Research Institute e professore Associato all’Università di KwaZulu-Natal. Su Twitter, Sigal ha riassunto le scoperte evidenziano un “calo molto grande nella neutralizzazione di Omicron” da parte del vaccino di Pfizer-BioNTech.

I ricercatori dell’Africa Health Research Institute hanno scoperto una riduzione degli anticorpi indotti dal vaccino di circa quaranta volte, contro la variante Omicron.

Sigal ha però affermato che le osservazioni hanno fornito un quadro “migliore del previsto“. Anche la variante Omicron utilizza il recettore ACE2 come “porta d’ingresso” nelle cellule, il che significa che “è un problema trattabile con gli strumenti che abbiamo”, ha detto Sigal.

Inoltre, la combinazione tra guarigione e vaccinazione è ancora in grado di neutralizzare il virus.

Dati ancora incompleti

La ricerca si basa su campioni di sangue di 12 pazienti che sono stati vaccinati con il vaccino Pfizer ma non hanno ricevuto il richiamo. Il calo degli anticorpi neutralizzanti riscontrato nei campioni di sangue potrebbe non riflettere il comportamento della variante nel mondo reale.

I dati dell’Africa Health Research Institute sono ancora in completi e basati su uno studio ridotto, ancora in preprint e non sottoposto a revisione paritaria, per cui Sigal ha precisato che potrebbero essere modificati e integrati prossimamente.

Raggiunto da Nbc News, il fondatore di BioNTech Ugur Sahin ha così commentato i dati dal Sudafrica: “Sarei più ottimista“.

Ugur SahinFonte foto: ANSA
Altri dati dal Sudafrica hanno misurato la severità e la contagiosità della variante Omicron, confermando impressioni precedenti: la nuova variante sembra essere più contagiosa, ma provoca forme meno gravi della malattia.

Nuova variante Covid "Omicron" dal Sud Africa, il parere degli esperti da Crisanti a Bassetti Fonte foto: ANSA
Nuova variante Covid "Omicron" dal Sud Africa, il parere degli esperti da Crisanti a Bassetti
,,,,,,,