,,

Vaccino Covid, ci sarà un'app: l'annuncio. Le ultime novità

Arriva un'app per la tracciabilità dei vaccinati in Italia. Intanto Pfizer ha rilasciato i dati ufficiali sul suo vaccino

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Dopo l’app Immuni per il tracciamento dei casi di coronavirus, arriverà anche un’apposita applicazione per il vaccino anti Covid. Ad annunciarlo, come riporta Ansa, è il Commissario per l’emergenza, Domenico Arcuri: “Poste Italiane ed Eni ci stanno aiutando nell’implementazione di una app, è un sistema molto complesso nel quale ci saranno molte componenti: un call center elementi di tracciabilità, riconoscibilità e possibilità di alimentare i sistemi informativi delle regioni e del ministero della salute nell’implementazione di una sorta di anagrafe dei vaccini uguale a quella che c’è per tutti i vaccini somministrati per la popolazione italiana”.

Arcuri, l’appello ai medici in pensione

Arcuri ha lanciato anche un appello: “Faremo una call aperta per personale che dovrà aiutarci nella somministrazione dei vaccini. Ci aspettiamo al picco della campagna di vaccinazione di poter utilizzare fino a tremila medici e fino a dodicimila infermieri. In Italia ci sono neolauretati, specializzandi e medici in pensione ancora nelle piene capacità di esercitare il loro lavoro. Faccio un appello a queste categorie: dateci una mano, servirà al Paese. Dobbiamo dare tutti una mano”.

Vaccino Covid, quanti saranno i primi a riceverlo

Intanto, una stima della “numerosità” delle categorie che riceveranno prioritariamente il vaccino anti Covid in Italia è stata fatta nell’ambito del Piano strategico vaccinale, sulla base di dati Istat, Ministero della Salute, Regioni e Commissario straordinario

Sono 1.404.037 gli operatori sanitari e sociosanitari; personale ed ospiti dei presidi residenziali per anziani 570.287; anziani over 80 anni 4.442.048. In totale, i primi a ricevere il trattamento corrispondono in totale a 6.416.372 persone. La categoria tra i 60 e i 79 anni, che verrà vaccinata in una delle fasi successive, conta 13.432.005 individui. I pazienti cronici sono 7.403.578.

Vaccino Pfizer, pubblicati i dati definitivi

Buone notizie dal vaccino anti Covid-19 della Pfize: risulta efficace al 95% (con un intervallo compreso fra il 90,3% e il 97,6%) dopo essere stato sperimentato su 43.548 persone, metà delle quali hanno ricevuto il vaccino, (indicato con la sigliaBNT162b2) e metà il placebo.

I risultati sono stati pubblicati sul New England Journal of Medicine. Fra gli effetti collaterali si sono osservati dolore nel sito dell’infezione, da lieve a moderato e temporaneo, affaticamento e mal di testa.

Vaccino, chi sono le persone che lo riceveranno prima di tutti Fonte foto: Ansa
Vaccino, chi sono le persone che lo riceveranno prima di tutti
,,,,,,,,