,,

Vaccino AstraZeneca, le prime dosi arrivano in anticipo in Italia

Le prime 249.600 dosi del vaccino AstraZeneca, approvato a fine gennaio dall'Ema e dall'Aifa, sono arrivate in Italia

Le prime 249.600 dosi del vaccino AstraZeneca, approvato a fine gennaio dall’Ema e dall’Aifa, sono arrivate in Italia. Ne ha dato notizia la Difesa, dall’aeroporto militare di Pratica di Mare, a Roma. La distribuzione, come riporta l’Ansa, avrà inizio già nei prossimi giorni nelle varie regioni d’Italia.

Il vaccino di AstraZeneca arriva in Italia: chi riceverà le dosi

Il vaccino di AstraZeneca è arrivato in Italia con più di una settimana di anticipo: era previsto, infatti, che le prime dosi arrivassero il 15 febbraio. Un’ottima notizia per la campagna vaccinale, dopo giorni di ritardi e tensioni.

Dopo un primo annuncio dell’Aifa, che consigliava l’utilizzo del farmaco di Oxford per la fascia d’età 18-55, l’agenzia ha poi ritrattato suggerendo la somministrazione anche agli over 55 in buona salute, destinando i vaccini di Pfizer e Moderna alle fasce più a rischio.

Il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha precisato le categorie che riceveranno in via preferenziale il farmaco di AstraZeneca. In particolare, la priorità spetta a:

  • insegnanti;
  • forze dell’ordine;
  • personale carcerario;
  • detenuti;
  • personale che vive nelle comunità.

Covid, Speranza autorizza distribuzione di anticorpi monoclonali

Nel frattempo, un’altra buona notizia l’ha data dal suo profilo Facebook il ministro della Salute Roberto Speranza: “Sulla base delle indicazioni dell’Agenzia Italiana del Farmaco e del parere del Consiglio Superiore di Sanità ho appena firmato il decreto che autorizza la distribuzione, in via straordinaria, degli anticorpi monoclonali. Così abbiamo, insieme ai vaccini, una possibilità in più per contrastare il Covid-19″.

Anticorpi monoclonali, a chi spettano

VirgilioNotizie | 06-02-2021 17:48

Vaccino Covid: sintomi più comuni dopo il richiamo. Quanto durano Fonte foto: ANSA
Vaccino Covid: sintomi più comuni dopo il richiamo. Quanto durano
,,,,,,,