,,

Brevetti sui vaccini, la rabbia di Pfizer e delle Big Pharma

Joe Biden è a favore della revoca dei brevetti sui vaccini anti Covid, l'Ue pronta a discutere. Rabbia delle case farmaceutiche

Mentre la campagna vaccinale contro il coronavirus procede a due velocità e le nazioni in via di sviluppo restano indietro nella somministrazione, una nuova speranza arriva dall’ultimo annuncio del presidente Usa. Un cambio di passo, infatti, è stato annunciato da Joe Biden, che ha dichiarato di essere a favore della revoca dei brevetti per i vaccini anti Covid, per accelerare la produzione e la distribuzione delle dosi nel mondo.

Ad avanzare la richiesta di sospendere i brevetti sui vaccini erano state per la prima volta dall’India, che sta vivendo un’ecatombe a causa della pandemia, e il Sudafrica. Una proposta sostenuta però da circa un centinaio di Paesi in via di sviluppo, che hanno chiesto di superare l’attuale regime di monopolio detenuto dai colossi farmaceutici sui vaccini.

Revocando i diritti per la proprietà intellettuale sui vaccini, infatti, anche i Paesi più poveri potranno permettersi di produrre i propri vaccini e superare così la crisi sanitaria.

Case farmaceutiche sul piede di guerra: “Decisione deludente”

Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer, si è dichiarato “per nulla” favorevole alla rimozione dei brevetti dei vaccini anti Covid, cme riporta l’Ansa. Tante le case farmaceutiche che hanno criticato aspramente la decisione degli Usa, bollata come “deludente”.

L’Ifpma, la Federazione internazionale delle aziende farmaceutiche con sede a Ginevra, ha infatti fatto sapere: “Siamo totalmente in linea con l’obiettivo che i vaccini siano rapidamente e equamente distribuiti nel mondo. Ma come abbiamo ripetuto più volte, una sospensione è la risposta semplice ma sbagliata a un problema complesso”.

La decisione degli Usa: stop ai brevetti sui vaccini

“Si tratta di una crisi sanitaria mondiale e le circostanze straordinarie della pandemia invocano misure straordinarie“, ha spiegato la rappresentante Usa per il commercio Katherine Tai in un comunicato, precisando che Washington partecipa “attivamente” ai negoziati in corso all’Organizzazione Mondiale della Sanità.

“L’amministrazione crede fermamente alle protezioni della proprietà intellettuale ma per mettere fine a questa pandemia sostiene la revoca di certe protezioni per i vaccini anti Covid-19”, ha sottolineato Tai. La portavoce della Casa Bianca Jen Psaki, come riporta Ansa, aveva anticipato che Joe Biden era a favore di questa revoca e lo stesso presidente Usa ha detto che ne parlerà nelle prossime ore.

Stop ai brevetti sui vaccini, l’Ue apre

L’Ue è pronta a discutere qualsiasi proposta che affronti la crisi in modo efficace e pragmatico. Questo è il motivo per cui siamo pronti a discutere di come la proposta degli Stati Uniti per una deroga alla protezione della proprietà intellettuale” dei brevetti “per i vaccini Covid potrebbe aiutare a raggiungere tale obiettivo”. Così la presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen ha commentato la proposta di Biden nel suo intervento sullo stato dell’Unione.

Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, ha twittato: “Il Parlamento europeo è pronto a discutere qualsiasi proposta che aiuterà ad accelerare il processo di vaccinazione a livello globale”. Secondo quanto riporta l’Ansa, la deroga sui brevetti sarà discussa nel fine settimana nel vertice informale dei leader dei Paesi Ue ad Oporto.

L’Italia c’è, l’Europa non perda questa occasione e dimostri di essere unita e coraggiosa”, ha scritto su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Sulla stessa linea il ministro della Salute Roberto Speranza: “La svolta di Biden sul libero accesso per tutti ai brevetti sui vaccini è un importante passo in avanti. Anche l’Europa deve fare la sua parte. Questa pandemia ci ha insegnato che si vince solo insieme“.

Ilministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, ha dichiarato che la Germania “è aperta” alla discussione sulla revoca della protezione dei brevetti sui vaccini.

Favorevole alla revoca dei brevetti anche il presidente francese Emmanuel Macron: “Dobbiamo evidentemente fare di questo vaccino un bene pubblico mondiale”.

VirgilioNotizie | 06-05-2021 19:30

Vaccini Covid e trombosi, ecco i sintomi da tenere d'occhio Fonte foto: ANSA
Vaccini Covid e trombosi, ecco i sintomi da tenere d'occhio
,,,,,,,