,,

Vaccini, piano nazionale. Speranza annuncia: "Pronti in anticipo"

Covid, il ministro Roberto Speranza fa sapere che l'Italia è pronta ad anticipare la campagna di vaccinazione: il piano

Il ministro della Salute Roberto Speranza, durante la riunione con le Regioni, avrebbe dichiarato che l’Italia anticiperà la campagna di vaccinazione sul suolo nazionale. A riferirlo è l’Ansa. “Rispetto alle valutazioni che avevamo fatto, saremo pronti a partire con alcuni giorni di anticipo” con la somministrazione delle prime dosi di vaccino, avrebbe detto Speranza, rimarcando quindi l’importanza di “essere pronti con i piani regionali”.

La Conferenza Stato-Regioni ha dunque dato il l’ok al piano vaccini presentato dal Commissario per l’emergenza Domenico Arcuri. Si prevede che nei primi giorni di gennaio partirà la vaccinazione di massa. Sempre l’Ansa fa sapere che in data odierna lo stesso Commissario invierà alle regioni una sorta di ‘libretto delle istruzioni’ per il vaccino ed entro la settimana tutte le indicazioni per la procedura di somministrazione.

Verranno consegnate il 90% delle richiede di dosi avanzata dalle Regioni e questo perché è stato stimato che non si vaccinerà il 100% del personale sanitario previsto.

Qualcuno potrebbe persino ricevere il vaccino subito dopo Natale e prima dell’inizio del 2021 se l’Ema, nella riunione in programma il 21 dicembre, darà il via libera al farmaco della Pfizer. Nelle prossime ore verrà definito il numero di persone alle quali somministrare il vaccino nel giorno simbolico, lo stesso in tutta Europa, sulla base delle quantità che Pfizer sarà in grado di consegnare.

Vaccinazione di massa; il sostegno dell’Unione europea

“La commissione è pronta a sostenere un inizio della vaccinazione nello stesso momento”, in tutti gli Stati membri, “e incoraggia vivamente un approccio coordinato tra i Paesi membri. Se l’Ema dà la sua raccomandazione positiva il 21 dicembre, la Commissione farà in modo di dare l’autorizzazione in due giorni ed è in contatto permanente con i Paesi membri per lanciare la campagna di vaccinazione il prima possibile”. Così un portavoce della Commissione europea sul vaccino anti-Covid.

Parole che fanno il paio con quelle rilasciare poche ore fa dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, intervenuta alla plenaria del parlamento europeo: “Adesso ci sono i primi segni di ripresa, ma le infezioni e i ricoveri continuano ad aumentare negli stati membri, ma ci sono già delle buone notizie, la commissione ha negoziato un portafoglio molto vasto di candidati per i vaccini e nel corso di una settimana i primi vaccini saranno autorizzati, in modo tale che le vaccinazioni possano iniziare immediatamente”.

“Iniziamo quanto prima con la campagna di vaccinazione insieme, noi 27, iniziamo lo stesso giorno”, ha concluso von der Leyen.

VirgilioNotizie | 16-12-2020 13:10

Covid, allergici si possono vaccinare? Gli esperti chiariscono Fonte foto: ANSA
Covid, allergici si possono vaccinare? Gli esperti chiariscono
,,,,,,,