,,

Truffa della tessera sanitaria in farmacia, falsi positivi: sospesi alcuni punti tampone. Cosa è successo

I Nas hanno sospeso alcuni punti tampone per Covid in Italia per la cosiddetta truffa della tessera sanitaria: come funziona e cosa è stato scoperto

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Una cinquantina di punti tampone sono stati sospesi dai Nas per irregolarità nell’inserimento degli esiti dei tamponi sul sistema del ministero della Salute. Secondo quanto riportato da ‘La Repubblica’, ciò è dovuto alla cosiddetta “truffa della tessera sanitaria“, l’ultima idea dei no vax per accaparrarsi un Green pass senza vaccinarsi.

Come funziona la “truffa della tessera sanitaria”

L’idea della truffa è stata lanciata dalle chat di Telegram dai No Green pass. Spesso, ma non sempre, è portata a termine all’insaputa dei farmacisti che, riscontrando la positività al Covid del soggetto che si presenta ad effettuare il test, registrano l’esito del tampone sulla tessera sanitaria esibita, di cui però non è controllata l’identità.

Così facendo, una persona positiva, recandosi più volte in varie farmacie per effettuare il tampone per il Covid con tessere sanitarie diverse appartenenti ad altre persone sane, riesce a far registrare decine di “falsi positivi” nel sistema.

Passati dieci giorni, basta andare a fare un giro di nuovi test, stavolta con negativo, per certificare l’avvenuta guarigione e ottenere l’emissione di Green pass da guariti validi 6 mesi.

“Truffa della tessera sanitaria”: cosa è emerso dai controlli

Una prima serie di controlli a campione dei Nas nei centri tamponi e nelle farmacie del Nord Italia è stata disposta dal comando tutela sanità di Milano. Le verifiche si sono estese dalla Lombardia alla Liguria. Da alcuni giorni, i militari stanno controllando i documenti di identità e i codici fiscali di chi si presenta per fare i tamponi per il Covid.

Controlli sono stati effettuati anche in Alto Adige, dove sono state sospese 31 delle tremila postazioni per l’inserimento degli esiti dei tamponi, per il sospetto che siano stati registrati dei “falsi positivi” al Covid.

“Truffa della tessera sanitaria”: l’appello di Toti

Proprio a proposito di questa truffa, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha dichiarato: “Apprendo con preoccupazione che si sta diffondendo una nuova pratica per evitare il vaccino e ottenere il Green pass: persone positive con il codice fiscale degli amici no vax vanno a farsi un tampone in farmacia in modo da far risultare anche loro positivi e successivamente guariti”.

L’appello di Toti: “Mi sono già confrontato con Federfarma sull’argomento e mi hanno assicurato che verranno controllati ancora con più attenzione i documenti e per questo ringrazio i farmacisti, da giorni in prima linea, e le forze dell’ordine che stanno facendo ispezioni a tappeto per scoprire i furbetti, che poi tanto furbi non sono perché, commettendo un reato, potrebbero dover pagare molto caro il loro comportamento scriteriato. Anche storie come questa ci suggeriscono l’obbligo vaccinale come unica strada per sconfiggere il Covid”.

Variante Omicron, tamponi rapidi falsi negativi: quando e come effettuare i test antigenici per non sbagliare Fonte foto: ANSA
Variante Omicron, tamponi rapidi falsi negativi: quando e come effettuare i test antigenici per non sbagliare
,,,,,,,