,,

Trieste, sequestrato lo yacht a vela più grande al mondo da 500 milioni dell'oligarca Melnichenko: chi è

Il panfilo è stato "congelato" in applicazione delle sanzioni applicate in Italia contro gli oligarchi russi vicini a Putin

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

La guardia di Finanza ha sequestrato a Trieste lo yacht a vela più grande del mondo. Si chiama “Sy/A” ed è un panfilo di 143 metri di lunghezza e 25 di larghezza, del valore di oltre mezzo miliardo di euro. Proprietario di questa imbarcazione da record è l’oligarca russo Andrey Melnichenko destinatario dal provvedimento di congelamento dei beni nell’ambito delle sanzioni Ue contro i magnati vicini al presidente Vladimir Putin.

Sequestrato lo yacht a vela più grande al mondo da 500 milioni dell’oligarca Melnichenko: l’imbarcazione

Il nome di questa imbarcazione battente bandiera delle Bermuda in rimessaggio nel porto di Trieste, tra le più costose e imponenti mai realizzate, sta semplicemente per “Sailing yacht A“.

Varata nel 2015 nel cantiere di Kiel in Germania, la sua proprietà è riconducibile al miliardario Andrey Igorevich Melnichenko, tra i più ricchi e giovani della Russia.

Il panfilo è un trialbero alto quanto un palazzo di otto piani, progettato dalla Doelker + Voges per gli esterni e dall’architetto Philippe Starck per gli interni, con una parte della chiglia trasparente per consentire l’osservazione dei fondali marini. Su uno dei ponti è stata ricavata una piattaforma per l’atterraggio di elicotteri.

Come riportato dal Corriere della Sera, oltre a questo panfilo l’oligarca russo ne possiede uno gemello, il My/A.

Trieste, sequestrato lo yacht a vela più grande al mondo da 500 milioni dell'oligarca Melnichenko: chi èFonte foto: ANSA
Il “Sailing yacht A” di Melnichenko in navigazione

Sequestrato lo yacht a vela più grande al mondo da 500 milioni dell’oligarca Melnichenko: chi è

Andrey Igorevich Melnichenko, 50 anni risulta, secondo le stime di Forbes, il settimo uomo più ricco della Russia, con un patrimonio di 19,8 miliardi di dollari.

Tra i beni condividisi con la moglie, l’ex modella serba Aleksandra, sposata con una cerimonia da 35 milioni di dollari in cui avevano cantato Whitney Houston e Christina Aguilera, ci sono anche due Ninfee di Monet e una collezione di mobili settecenteschi da tutta Europa di inestimabile valore.

Partito da un un piccolo ufficio di cambiavalute, Melnichenko ha costruito il suo impero fino alle dimissioni date il 9 marzo come membro dei consigli di amministrazione del gruppo EuroChem, che produce fertilizzanti, di cui era principale azionista, e della società di energia del carbone SUEK.

melnichenko-yacht-sy-a Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,