,,

Terremoti in Italia: all’Aquila il più forte del XXI secolo

In Abruzzo nel 2009 registrate 309 vittime. Il terremoto di Messina del 1908 è quello che ha provocato più vittime, mentre a livello di magnitudo momento il più forte è stato il sisma in val di Noto nel 1693

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

28 dicembre del 1908. Questa data rappresenta uno dei momenti più drammatici per il nostro Paese. A distanza di pochi giorni dal Natale di quell’anno avvenne infatti uno dei terremoti più terrificanti in Italia. Con una magnitudo richter di 7,3 punti il terremoto di Messina è infatti ricordato come uno degli eventi sismici più catastrofici del ventesimo secolo. In totale le vittime furono tra le 75 mila e le 82 mila ma, in alcuni report, si tende a pensare che la cifra fosse addirittura di 100 mila. Ma quali sono stati i terremoti più devastanti di sempre che hanno sconvolto l’Italia? E nel 2022 quanti terremoti ci sono stati nel nostro Paese?

Val Di Noto: il terremoto più forte di sempre
Se il terremoto sullo Stretto di Messina è quello che ha causato il maggior numero di vittime, l’evento sismico più forte a livello di magnitudo è in realtà quello avvenuto l’11 gennaio del 1693 nella costa siracusana. Il terremoto di Val Noto ha infatti raggiunto una magnitudo momento pari a 7,3 ed è considerato il più forte mai registrato in Italia. Il numero delle vittime stimate di questo terremoto fu di 60.000, anche a causa del forte maremoto che ne seguì.

Un fattore da tenere in considerazione è che la popolazione allora, nel 1693, era decisamente inferiore rispetto a quella di oggi. A Catania morì l’80% degli abitanti pari a 16 mila persone su 20 mila circa. A Siracusa le vittime furono oltre 4 mila rispetto ai 15.339 abitanti di allora. Il terzo terremoto con una magnitudo più alta di sempre è quello del 1456 nell’Italia centro-meridionale. Le vittime stimate di questo terremoto sono tra le 20 e le 30 mila, ma, vista la datazione, si hanno meno notizie di questo sisma rispetto ai precedenti. Quello che sappiamo è che in ogni caso venne colpito un territorio che tocca oggi ben 5 regioni attuali: Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Basilicata.

L’Aquila: il terremoto più forte del XXI secolo

Ma quali sono stati i terremoti più forti in questi ultimi 22 anni?

Il triste primato spetta al terremoto dell’Aquila. Tra il 5 e il 6 aprile del 2009 una forte scossa, con un magnitudo momento di 6,3, colpì il capoluogo dell’Abruzzo. In totale le vittime furono 309, migliaia i feriti e 65 mila gli sfollati. Nei primi dieci anni del XXI secolo un altro terremoto ha scosso un’intera comunità e l’intero Paese. Il 31 ottobre del 2002 a San Giuliano di Puglia in Molise, a causa di un terremoto con momento magnitudo 6,0 a crollare fu una scuola. Questo sisma provocò 30 vittime totali tra cui 27 bambini. Tra il 2010 e il 2020 spiccano invece i terremoti dell’Emilia Romagna e quello ad Accumoli, Amatrice, del 24 agosto del 2016. Nel periodo che va dal 2020 ad oggi infine si sono registrati diversi terremoti ma, per fortuna, nessuno di questi ha causato vittime.

I dieci terremoti più forti
,,,,,,,,