,,

Strage di Erba: la Cassazione sui nuovi reperti. Cosa succede ora

Strage di Erba, la Cassazione dice no all'analisi dei reperti mai esaminati. L'avvocato: "Per noi si tratta di un accertamento tecnico di rilievo"

È stata respinta dalla Cassazione la richiesta della difesa di Olindo Romano e Rosa Bazzi, i coniugi condannati all’ergastolo per la strage di Erba dell’11 dicembre 2010, di poter analizzare reperti trovati sul luogo dell’eccidio e che non erano stati presi in considerazione nelle indagini in quanto ritenuti ininfluenti. Ne dà notizia l’Ansa.

La Corte di Assise di Como lo scorso febbraio aveva respinto la richiesta avanzata dai difensori dei due imputati accusati dell’efferato omicidio di Raffaella Castagna e del suo bambino Youssef di quattro anni, della madre Paola Galli, nonna materna del piccolo, e della vicina Valeria Cherubini. Una quinta persona rimase gravemente ferita.

In particolare, i nuovi esami chiesti dalla difesa riguardano campioni biologici, un vecchio cellulare Motorola, e l’accesso ai server della procura per analizzare le registrazioni delle intercettazioni ambientali compiute subito dopo la strage.

“Questa analisi era volta ad analizzare reperti mai analizzati, per noi si tratta di un accertamento tecnico di rilievo, andremo comunque avanti e presenteremo istanza di revisione a Brescia“, afferma all’Adnkronos l’avvocato Fabio Schembri, uno dei difensori di Olindo Romano e Rosa Bazzi. “Proprio in vista della nostra richiesta di revisione vorremmo avere in mano tutti gli elementi e senza questa analisi ci viene sottratta ‘un’arma’ importante”, aggiunge.

VIRGILIO NOTIZIE | 19-11-2020 11:31

Strage di Erba, tutti i dubbi: la ricostruzione dei fatti Fonte foto: ANSA
Strage di Erba, tutti i dubbi: la ricostruzione dei fatti
,,,,,,,