,,

Covid, Speranza annuncia nuove misure: "Chiediamo sacrifici"

Il ministro della Salute Roberto Speranza annuncia nuove decisioni per rendere più rigide le misure per limitare il contagio da coronavirus

Il Comitato tecnico scientifico, la task force di esperti che si occupa di fare fronte all’emergenza coronavirus in Italia, ha indetto una riunione urgente per domenica 11 alla quale parteciperà anche il ministro della Salute Roberto Speranza. Al tavolo, secondo quanto riporta l’Ansa, si discuterà della pericolosa impennata dei contagi dell’ultima settimana e la capacità del Sistema sanitario di testare i casi. Intervenuto alla manifestazione Sanità pubblica e per tutti, indetta da Cgil e Funzione pubblica, il ministro ha dichiarato che stiamo assistendo a una “circolazione molto significativa” del coronavirus, e per ciò è necessario “alzare il livello di guardia“.

“In queste ore abbiamo fatto alcune scelte e quella della mascherina obbligatoria anche all’aperto è una prima scelta che va in questa direzione, abbiamo bisogno di un coordinamento ancora più forte con le Regioni, e abbiamo bisogno di valutare ora dopo ora l’evoluzione epidemiologica“, ha aggiunto.

Il ministro della Salute ha fatto sapere che il Governo potrebbe prendere misure drastiche, inasprendo quelle già adottate dall’ultimo Dpcm. “Le valuteremo in queste ore. Abbiamo riunioni permanenti con il nostro gruppo scientifico tecnico con il quale ci confrontiamo costantemente. Abbiamo riunioni politiche nelle prossime ore. Per me bisogna avere la forza di prendere in carico questa fase nuova immediatamente”.

Riguardo l’emergenza Covid ha chiarito che “abbiamo un piccolo vantaggio rispetto ad altri Paesi, ma non ci si devono fare illusioni, e se siamo veloci a capire che c’è un cambio di fase possiamo evitare misure più drastiche. Decisivi restano i comportamenti delle persone”, ha sottolineato Roberto Speranza, come riporta l’Ansa.

“Serve di nuovo un contributo profondo di tutti. So che stiamo chiedendo sacrifici. Stare in questa piazza bellissima con le mascherine distanziate è un costo. Sì, è un costo, ma c’è poco da fare. Anche per me parlare con la mascherina è un costo, ma è ncessario e indispensabile perché non possiamo vanificare i sacrifici straordinari che abbiamno fatto finora”, ha aggiunto il ministro.

“Abbiamo dimostrato, e quando dico abbiamo non penso al Governo ma penso al Paese, già nei giorni più difficili di essere un grande Paese. Dobbiamo dimostrarlo di nuovo perché i mesi che arrivano non sono semplici, e dobbiamo dimostrare ancora di essere un grande Paese”, ha concluso Roberto Speranza.

VIRGILIO NOTIZIE | 10-10-2020 15:00

Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi Fonte foto: Ansa
Coronavirus: i focolai in Italia. Dove e quanti casi
,,,,,,,