,,

Sondaggi politici, chi vincerebbe oggi le elezioni: i 4 scenari

In vista delle future elezioni politiche sono quattro gli scenari possibili: ecco chi vincerebbe oggi in base agli ultimi sondaggi

A poco più di due anni dalle Elezioni Politiche del 2018, tengono banco i retroscena sul futuro del governo e i sondaggi politici sulle intenzioni di voto degli italiani. L’ipotesi di nuove elezioni presenta, però, al momento due incognite: la legge elettorale e la composizione del Parlamento. Dal 27 luglio alla Camera si tornerà a discutere di legge elettorale, mentre il 20 e 21 settembre gli italiani si esprimeranno sul taglio dei parlamentari nel referendum costituzionale confermativo.

Se venisse introdotta la legge elettorale denominata Germanicum, si passerebbe a un sistema proporzionale puro.

Nell’eventualità in cui venisse approvata la riforma costituzionale, la Camera perderebbe 230 deputati e il Senato 115 senatori.

Sul ‘Corriere della Sera’, il sondaggista Nando Pagnoncelli ha simulato la distribuzione dei seggi del Parlamento a partire dai sondaggi elettorali realizzati dal 2 maggio al 9 luglio, per un numero complessivo di circa 25.000 interviste, ponderate sulla base dei dati delle intenzioni di voto più recenti.

Questa la graduatoria delle intenzioni di voto: Lega (25,5%), Partito Democratico (20%), Movimento 5 Stelle (18,1%), Fratelli d’Italia (16,4%), Forza Italia (7,7%), Azione (3%).

In tutti e 4 gli scenari considerati, il voto all’estero è stato stimato a partire dai risultati ufficiali del 2018, simulando una tendenza di voto analoga a quella rilevata oggi in Italia.

Sondaggi politici, chi vincerebbe le elezioni: primo scenario

Il primo scenario prende in considerazione la legge elettorale attuale, nell’ipotesi che il M5S si presenti da solo. La distribuzione dei seggi per singolo partito della parte maggioritaria tiene conto degli attuali rapporti di forza tra i partiti delle coalizioni.

In questo caso, il centrodestra avrebbe una maggioranza schiacciante sia alla Camera, sia al Senato, con 391 deputati e 201 senatori. Lega e FdI, teoricamente, potrebbero ottenere la maggioranza anche rinunciando a Forza Italia.

Sondaggi politici, chi vincerebbe le elezioni: secondo scenario

Nel secondo scenario preso in esame si prevedono nuove elezioni con il Rosatellum e un’alleanza tra centrosinistra e M5S. Anche in questo caso vincerebbe il centrodestra, ma con un vantaggio più contenuto: 339 seggi a 285 alla Camera e 174 a 136 al Senato.

Sondaggi politici, chi vincerebbe le elezioni: terzo scenario

Il terzo scenario prevede l’adozione del Germanicum (sistema proporzionale puro), con la soglia di sbarramento al 5% nazionale o il 15% in una regione e la riduzione dei parlamentari.

In questa ipotesi, in Parlamento accederebbero solo 6 forze politiche. Forza Italia sarebbe decisiva nella formazione del governo, dato che Lega e FdI raggiungerebbero complessivamente 191 seggi alla Camera e 94 al Senato, meno dei 201 e 101 seggi che rappresentano la maggioranza delle nuove Camere.

Sondaggi politici, chi vincerebbe le elezioni: quarto scenario

Il quarto e ultimo scenario ipotizza il Germanicum, con abbassamento della soglia di sbarramento al 3% nazionale (mantenendo quella del 15% in una regione).

Al momento, solo Azione di Carlo Calenda è accreditata del 3%, ma il quadro complessivo non cambierebbe: la maggioranza andrebbe alla coalizione di centrodestra formata da Lega, FdI e FI.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-07-2020 08:00

Salvini e Meloni in piazza a Roma: manifestanti seduti e selfie Fonte foto: Ansa
Salvini e Meloni in piazza a Roma: manifestanti seduti e selfie
,,,,,,,