,,

Protesta di Sgarbi: cena in un ristorante, arrivano i Carabinieri

L'onorevole Vittorio Sgarbi è andato a cena in un ristorante di Fano per protestare contro la chiusura dei locali imposta dal nuovo Dpcm

Nuova provocazione per Vittorio Sgarbi, che si è recato a cena in un ristorante di Fano di proprietà di Umberto Carriera, il ‘ribelle’ noto per aver organizzato una cena per 90 persone in un altro locale di sua proprietà a Pesaro, poi chiuso dal questore per 15 giorni. Nel ristorante Chic di Fano, secondo quanto riporta l’Ansa, c’erano almeno 20 persone, tra cui una troupe televisiva, ed erano in molti a non indossare la mascherina.

I Carabinieri sono intervenuti per identificare i partecipanti alla cena, ma non hanno varcato la soglia perché, come ha spiegato lo stesso Umberto Carriera, “non avevano l’autorizzazione a entrare in un locale chiuso”.

Vittorio Sgarbi, durante la cena, ha parlato della “resistenza a una dittatura imposta senza ragione per impedire ai cittadini di fare quello che vogliono fare, un’azione criminale di cui si è accorto solo un ristoratore di Pesaro, un’azione violenta”.

Uscendo dal ristorante, il critico d’arte ha parlato di “uno stato di polizia“, per poi dirigersi, secondo quanto riporta l’Ansa, verso la Repubblica di San Marino, dove non sono state imposte limitazioni di orario per prevenire la diffusione del Covid.

La cena è stata trasmessa in diretta Facebook dallo stesso Umberto Carriera. Fuori dal locale si sono riuniti altri ristoratori, per protestare, spiegando che “a questo punto devono aprire tutti“.

VIRGILIO NOTIZIE | 06-11-2020 23:31

Sgarbi, botta e risposta in Aula. Portato via di peso (ancora) Fonte foto: Ansa
Sgarbi, botta e risposta in Aula. Portato via di peso (ancora)
,,,,,,,