,,

Sea Watch, migranti sbarcano a Taranto: Lega attacca Lamorgese

La Ong aveva salvato in mare 119 migranti negli scorsi giorni, tra di loro anche 40 minori non accompagnati

Sono sbarcati questa mattina al molo San Cataldo di Taranto i 119 migranti soccorsi dalla Sea Watch 3 nei giorni scorsi in tre distinti interventi in acque maltesi. Secondo quanto riportato da Ansa 40 minori stranieri non accompagnati sono stati trasferiti in strutture comunali, mentre gli altri migranti transiteranno nell’hotspot per le procedure di identificazione e poi saranno dislocati nei centri di accoglienza nazionali ed esteri come previsto dalle disposizioni del Viminale.

Francia, Germania, Portogallo e Irlanda hanno già dato la loro disponibilità ad accogliere i richiedenti asilo. Ad accogliere la nave, che ha attraccato attorno alle 7.30, la collaudata macchina coordinata dalla Prefettura e dal Comune, con il supporto delle Forze dell’ordine, della Croce Rossa, della Protezione Civile e delle associazioni di volontariato.

Rossano Sasso, deputato della Lega, ha commentato così lo sbarco dei migranti a Taranto: “Ennesimo sbarco, ennesima beffa degli italiani che non vogliono più una immigrazione senza regole. Questa mattina ho assistito a Taranto allo sbarco dalla Sea Watch, nave Ong già tristemente nota per aver speronato una motovedetta della nostra GdF, ed ho ribadito il no della Lega e di tanti pugliesi a questa nuova invasione”.

“La Puglia è sempre più campo profughi d’Europa per volontà del Pd e del M5s, con il ministro Lamorgese che continua a non rispondere alla mia interrogazione parlamentare, mentre trova il tempo per venire in Parlamento ed annunciare una sanatoria per circa 800.000 immigrati, che si preannuncia devastante” ha proseguito Sasso.

Il deputato del Carroccio ha poi aggiunto: “Ho chiesto, da oltre un mese, di sapere quanti, tra i circa 1000 sbarcati in Puglia da settembre ad oggi, siano stati ricollocati all’estero, come mai viene consentito ai poliziotti francesi e tedeschi di scegliersi, all’interno del Cara di Bari, quali immigrati portare ed infine, se la Puglia abbia preso ormai il posto della Sicilia come terra in cui far sbarcare gli immigrati”.

“Pugliesi a maggio, Calabresi ed Emiliano-Romagnoli tra 10 giorni hanno una sola possibilità per manifestare il proprio dissenso a questa politica: votare Lega alle prossime elezioni regionali” ha concluso Sasso.

VIRGILIO NOTIZIE | 16-01-2020 12:22

sea-watch Fonte foto: Ansa
,,,,,,,