,,

Sciopero dei treni di lunedì 12 febbraio con stop di 8 ore del traffico ferroviario: orari e motivazioni

Lunedì 12 febbraio sciopero dei treni sul territorio nazionale per Trenitalia, Italo, Trenord e Rfi. Stop di 8 ore, garantiti i servizi minimi

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Sciopero dei treni lunedì 12 febbraio 2024 con il coinvolgimento di Trenitalia, Italo, Trenord e il personale di Rfi. Lo stop al traffico ferroviario, indetto da Cub e Usb come protesta per legata al rinnovo contrattuale dei ferrovieri, mette a rischio le tratte dei treni ad alta velocità, dei regionali e quelli a lunga percorrenza, che potrebbero subire modifiche. Garantiti per questa giornata saranno soltanto i servizi minimi, con gli elenchi dei treni e degli orari che saranno in funzione regolarmente a disposizione online.

Lo sciopero di 8 ore dei treni lunedì 12 febbraio

Si prevede quindi una giornata di disagi per i viaggiatori su tutto il suolo nazionale, con la protesta che coinvolge tutte le aziende del trasporto ferroviario.

Uno stop che avrà una durata di 8 ore, dalle ore 9 alle ore 17 di lunedì 12 febbraio. Pertanto, le tratte con orario antecedente le 9 e dopo le ore 17 si svolgeranno regolarmente. Aderiscono Trenitalia, Italo, Trenord oltre ai tecnici delle infrastrutture e i lavoratori del trasporto merci.

orari sciopero treni 12 febbraio trenitalia trenord italoFonte foto: ANSA

Per lo sciopero di lunedì 12 febbraio si prevedono disagi dalle 9 alle 17 con treni cancellati e modifiche

Le motivazioni dello sciopero

Lo sciopero dei treni è stato proclamato dai sindacati Cub trasporti/sgb, Usb lavoro privato e Assemblea Nazionale PdM/PdB, come forma di protesta contro la mancanza di risposta della dirigenza di RFI sul rinnovo contrattuale dei ferrovieri.

I lavoratori della manutenzione RFI sciopereranno, in particolare, per rispondere alla firma di un accordo di settore avvenuta il 10 gennaio, ritenuto dannoso per i lavoratori, poiché in grado di compromettere aspetti salariali e di salute e sicurezza sul lavoro.

I treni cancellati e quelli garantiti da Trenitalia

Lo sciopero potrebbe causare cancellazioni o variazioni di percorso sui convogli di Trenitalia, anche se i treni a lunga percorrenza non dovrebbero essere influenzati. Tuttavia, l’azienda ha avvertito che le modifiche al servizio potrebbero verificarsi anche prima e dopo lo sciopero.

Durante le ore di protesta, vengono garantiti servizi minimi con la pubblicazione di una lista di treni nazionali che resteranno attivi, mentre per i treni regionali è disponibile un elenco diviso per regioni, consultabile tramite l’app Trenitalia e la sezione Infomobilità del sito web.

Lo sciopero di Italo e Trenord

Lo sciopero del trasporto ferroviario dovrebbe influenzare anche i treni Italo a causa dell’astensione dal lavoro del personale RFI che si occupa di impianti, manutenzione e infrastrutture. Come è consuetudine durante le proteste, anche Italo ha reso pubblico un elenco dei treni garantiti per ridurre i disagi ai passeggeri.

La protesta di lunedì coinvolge anche il personale di Trenord, con possibili disagi nella circolazione ferroviaria in Lombardia. I servizi regionali, suburbani, a lunga percorrenza e aeroportuali potrebbero subire quindi variazioni o cancellazioni.

Tuttavia, sono previste fasce orarie garantite per i pendolari, e i treni con partenza entro le 9 e arrivo entro le 10 completeranno comunque il loro percorso.

Le rivendicazioni dei sindacati

Le istanze sindacali da parte dell’Usb includono aumenti salariali significativi. La richiesta è di un incremento del 18% sul salario minimo contrattuale e del 50% sul salario professionale.

Si chiede inoltre un aumento degli scatti di anzianità da 7 a 14, l’aggiornamento delle competenze ferme al 2003 e una riduzione dell’orario di lavoro a 36/32 ore settimanali. Infine, è richiesto il riconoscimento del lavoro usurante per i ferrovieri.

TAG:

sciopero treni 12 febbraio

Le forniture di caffè per la tua azienda

,,,,,,,,