,,

Sanremo 2021, Pooh contro Amadeus: saltato il tributo a D'Orazio

Roby Facchinetti, Red Canzian e Dodi Battaglia contro Amadeus e il Festival di Sanremo per non aver rispettato la promessa di un tributo a D'Orazio

Prima il Codacons contro Fedez, poi lo scontro tra Ermal Meta e Willie Peyote, infine i Pooh contro Amadeus. Il Festival di Sanremo, vinto dai Maneskin, è finito. Ma le polemiche stanno continuano a divampare. La storica band italiana ha attaccato la kermesse: Roby Facchinetti, su Instagram, ha accusato l’organizzazione di non aver mantenuto la promessa relativa al tributo a Stefano D’Orazio, batterista dei Pooh scomparso lo scorso novembre.

Sanremo 2021, Pooh contro Amadeus: saltato il tributo a D’Orazio

“Cari amici del Festival di Sanremo, cari amici della canzone italiana, ora vorremmo spendere un minuto delle nostre tante, tantissime, infinite ore di diretta per un ricordo davvero doveroso. Basterà un minuto solo, credeteci”. Inizia così il lungo post, polemico, di Roby Facchinetti.

Il cantante dei Pooh ha deciso di pubblicare su Instagram una critica nei confronti del Festival di Sanremo, reo di aver promesso un tributo allo storico batterista della band, Stefano D’Orazio, morto nel novembre 2020.

“Ieri sera sono rimasto sveglio quasi fino alle tre, cari amici, aspettando che Amadeus o chi per lui” ricordasse Stefano D’Orazio, ha scritto Facchinetti.

“Non per presunzione, o perché fossero pretese da me, dai miei amici per sempre, da Tiziana. Ma perché il Festival di Sanremo le aveva promesse. Anzi, garantite“, ha sottolineato.

Stando a quanto raccontato da Facchinetti, infatti, “il ricordo di Stefano era nella scaletta ufficiale, sia pure a ora tarda, ed in tale veste è stato confermato anche alla stampa. Tanto che quotidiani come L’Eco di Bergamo oggi riportano sia avvenuto, avendo dovuto chiudere le pagine ben prima che il Festival arrivasse a quel punto della scaletta”.

“E credo che allora non ci siano altre parole da spendere: sul Festival, i suoi autori, chi lo ha condotto. C’è solo amarezza. E poco importa si sia trattato di sbadataggine, ignoranza, trascuratezza o maleducazione. Davvero, poco importano le cause. Resta, indimenticabile, il fatto”, la critica di Facchinetti.

“Il mio commento al Festival di Sanremo 2021 non può che esaurirsi qui! Buona domenica e ascoltate sempre buona musica”, ha concluso.

Sanremo 2021, Pooh contro Amadeus: la rabbia di Red Canzian e Dodi Battaglia

A Facchinetti si sono uniti anche Red Canzian e Dodi Battaglia, gli altri due componenti dei Pooh: “È stata una cosa orrenda, davvero molto brutta. Sapevamo che doveva esserci questo omaggio e siamo rimasti molto male quando non l’abbiamo visto”.

“In cinque serate piene di qualsiasi cosa, tre minuti si potevano trovare”, ha detto Canzian alle agenzie di stampa.

SONDAGGIO – Ha vinto davvero la canzone più bella del Festival di Sanremo 2021?

VirgilioNotizie | 07-03-2021 13:10

pooh-amadeus-d-orazio Fonte foto: ANSA
,,,,,,,