,,

Recovery Fund: cos'è, come funziona e prossime tappe

Tutto quello che c'è da sapere sul Recovery Fund, fondo di nuova costituzione per far fronte all'emergenza economica dovuta al Covid-19

Per far fronte alle conseguenze economiche dell’emergenza coronavirus, lo scorso 23 aprile il Consiglio europeo ha detto sì al Recovery Fund, assieme al pacchetto anticrisi abbozzato durante l’Eurogruppo di cui fanno parte il Mes senza condizionalità, il programma SURE per il finanziamento della cassa integrazione dei Paesi membri e il rafforzamento della BEI per gli aiuti alle imprese. Ma cos’è il Recovery Fund e come funziona?

Il Recovery Fund è un fondo di nuova costituzione, attraverso cui raccogliere fondi da destinare ai Paesi maggiormente in difficoltà a causa della pandemia di Covid-19, tra cui l’Italia.

Il finanziamento arriverebbe dall’emissione dei cosiddetti Recovery bond, nuovi titoli di debito garantiti dal bilancio Ue 2021-2027.

La proposta della Commissione europea prevedeva un ammontare di 320 miliardi.

Secondo il Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte, la dotazione del Recovery Fund dovrebbe essere di 1.500 miliardi e il fondo dovrebbe fornire agli Stati non solo prestiti, ma anche finanziamenti a fondo perduto.

Mentre Italia e Spagna spingono per una soluzione di aiuto a fondo perduto, Olanda e Germania propendono per prestiti di lungo termine, di almeno 25-30 anni, a interessi bassi.

Coronavirus, le tappe del Recovery Fund

Sono ancora tanti, perciò, i nodi da sciogliere da qua al 6 maggio 2020, quando cioè la Commissione europea presenterà il Recovery Fund, agganciato al bilancio 2021-2027.

Entro il 1° giugno 2020 è previsto che diventino operativi i tre strumenti a cui il Consiglio Ue ha dato il via libera e, cioè, i nuovi fondi Bei per le imprese (200 miliardi), la nuova linea di credito del Mes senza condizionalità per coprire le spese dirette e indirette da coronavirus (240 miliardi) e il meccanismo Sure (100 miliardi), per un totale di 540 miliardi.

L’11 giugno 2020 è in programma un nuovo Eurogruppo, dove dovrebbero essere definiti tutti i dettagli del Recovery Fund.

Tra il 18 e il 19 giugno 2020 è previsto il nuovo Consiglio Ue per l’accordo finale sul Recovery Fund, che diventerebbe così operativo dal 1° luglio 2020.

VirgilioNotizie | 27-04-2020 15:39

Fase 2: il calendario delle riaperture fino al primo giugno Fonte foto: Ansa
Fase 2: il calendario delle riaperture fino al primo giugno
,,,,,,,