,,

Parla una collega di Vincenza Angrisano dopo il femminicidio di Andria: "Mi aveva confidato che la picchiava"

Dopo il femminicidio di Andria parla una collega di Vincenza Angrisano, la donna uccisa dal marito a coltellate: "Lui l'aveva già picchiata"

Pubblicato il:

Così chiari eppure ancora tanto sfumati, i contorni del femminicidio di Andria dove ha perso la vita Vincenza Angrisano, consulente di bellezza di 42 anni. Dopo la tragedia spuntano le voci di amiche e colleghe, indirette testimoni di un matrimonio che per la donna assumeva sempre di più i contorni di un incubo.

Per questo Vincenza Angrisano aveva scelto di dedicarsi al lavoro per raggiungere la sua totale indipendenza e chiudere quella relazione, una scelta che il 28 novembre l’ha portata alla morte per mano di Luigi Leonetti, che non voleva saperne di porre fine al matrimonio. Le telecamere di ‘Pomeriggio Cinque’ hanno raggiunto una collega di Vincenza, che nell’occasione di un incontro online era venuta a conoscenza dei terribili retroscena di quel matrimonio.

“Quella mattina non voleva comparire in camera e mi aveva scritto un messaggio per dirmi che non era presentabile“, dice la collega, che subito l’aveva interrogata: “Che è successo?”. La risposta di Vincenza Angrisano era stata lapidaria e certamente equivocabile: “Diciamo che ho sbattuto contro un muro“. Quel “diciamo” aveva chiaramente insospettito la confidente, che aveva deciso di chiamarla.

“Ieri sera mi ha picchiata“, le aveva confidato la 42enne. “È successo altre volte?”, le aveva dunque chiesto la collega. Risposta negativa. Tuttavia Vincenza accusava un dolore all’orecchio, aveva gli occhiali rotti e non vedeva bene.

femminicidio-andria-vincenza-angrisano Fonte foto: Mediaset
,,,,,,,,