,,

Pakistan, due sorelle uccise per aver "disonorato" la famiglia: avevano chiesto il divorzio

Due sorelle sono state uccise in Pakistan dai loro suoceri dopo aver chiesto il divorzio: erano state costrette a sposarsi con i cugini

Di: VirgilioNotizie | Pubblicato il:

Dal Pakistan arriva la notizia degli ennesimi “delitti di onore”: vittime due sorelle pachistano-spagnole di 21 e 24 anni, Aneesa e Arooj. Le giovani ragazze sono state trucidate dai suoceri con l’aiuto di altri familiari nel villaggio di Nathia, situato nella provincia orientale del Punjab, dopo aver chiesto il divorzio.

Il drammatico episodio risalirebbe al 20 maggio. Costrette in precedenza a sposarsi con due cugini, erano da poco rientrate dalla Spagna nel loro Paese d’origine per avviare le pratiche di separazione e mettere così fine al matrimonio forzato.

Pakistan, due sorelle uccise per “disonore”

Aneesa e Arooj secondo le indiscrezioni sono prima state strangolate e poi sono state finite a colpi di arma da fuoco. A confermare la versione dei fatti è stato il portavoce della polizia locale Numan Hussain, affermando che le giovani vittime, che avevano anche nazionalità spagnola, avevano l’intenzione di sposarsi di loro spontanea volontà in Europa dopo aver ottenuto il divorzio.

Le due sorelle sono state uccise con l’accusa di aver disonorato la famiglia. Da quanto si apprende la madre non ha presentato denuncia dopo il loro assassinio, pur essendo a conoscenza di quanto accaduto. Alla polizia ha affermato di essere stata tenuta lontana dal luogo della trucidamento.

Le forze dell’ordine locali hanno aperto le indagini contro nove persone: sette membri della famiglia e altre due individui, ad ora tutti latitanti.

Aneesa e Arooj uccise dove fu trucidata Sana Cheema

Circa tre anni fa nella stessa provincia del Punjab in cui sono state uccise le due sorelle, una ragazza italo-pachistana di 26 anni, Sana Cheema, era stata uccisa dal padre e dal fratello per gli stessi motivi.

Nata in Pakistan e vissuta per diverso tempo a Brescia, la giovane aveva l’intenzione di sposarsi con un italo-pachistano, nonostante l’opposizione della famiglia. In relazione all’omicidio i responsabili erano stati prima arrestati e poi assolti per insufficienza di prove.

Il dramma dei “delitti di onore”

In Pakistan ogni anno centinaia di donne vengono accusate di aver disonorato la famiglia e per questo uccise: solo nel 2021 sono stati segnalati più di 400 casi. L’episodio recente che ha fatto più scalpore in Italia è stato quello relativo alla scomparsa di Saman Abbas, il cui corpo non è ancora stato ritrovato.

In seguito al clamore della vicenda le principali organizzazioni islamiche italiane erano intervenute esprimendo la propria condanna e segnalando una netta presa di distanza: per evidenziare che la loro religione proibisce i matrimoni forzati era stata emessa una fatwa.

 

sorelle-uccise-pakistan Fonte foto: iStock

Benessere a portata di click

,,,,,,,,