,,

Oscar Pistorius in libertà vigilata in Sudafrica: esce dal carcere 9 anni dopo l'omicidio della fidanzata

Oscar Pistorius in libertà vigilata in Sudafrica: esce dal carcere 9 anni dopo l'omicidio della fidanzata

Pubblicato il: - Ultimo aggiornamento:

Un comunicato del Ministero della Giustizia del Sudafrica, rilasciato alle 6.30 di venerdì 5 gennaio 2024, conferma l’uscita di prigione di Oscar Pistorius. L’ex campione paraolimpico è ufficialmente in libertà vigilata, rilasciato dalla prigione di Atteridgeville, a poca distanza dalla capitale Pretoria. Pistorius fu condannato per l’omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp, avvenuto nella notte del 13 febbraio 2013.

Oscar Pistorius scarcerato in segreto

I funzionari del Dipartimento penitenziario di Atteridgeville, nella capitale del Sudafrica Pretoria, sono riusciti a tenere Oscar Pistorius lontano dall’attenzione dei media.

L’ex campione paraolimpico è stato rilasciato all’alba, prima dell’arrivo di troupe televisive, fotografi e giornalisti, arrivati fuori dai cancelli del carcere attorno alle 6 del mattino. L’ora del rilascio non è stata annunciata in anticipo e non c’è stata alcuna “sfilata”.

Oscar Pistorius rilasciato dal carcereFonte foto: Ansa

Oscar Pistorius è stato rilasciato dal carcere di Atteridgeville, a Pretoria, in Sudafrica

Probabilmente, Pistorius è stato scortato dalla prigione direttamente all’ufficio del dipartimento penitenziario per essere processato.

Libertà condizionale nella lussuosa villa di famiglia

Oscar Pistorius si trova già nella lussuosa villa dello zio Arnold Pistorius a Waterkloof, un ricco quartiere nella capitale Pretoria.

Sarà qui che l’ex campione trascorrerà il periodo di libertà condizionale, approvato a novembre dopo la seconda volta che Pistorius aveva presentato domanda.

In Sudafrica il diritto alla libertà vigilata arriva dopo aver scontato almeno metà della pena. Pistorius ha scontato quasi 9 dei 13 anni e 5 mesi di condanna previsti.

Niente alcol e interviste fino a fine condanna

Oscar Pistorius dovrà attenersi a rigide condizioni fino alla scadenza della condanna, prevista nel dicembre 2029.

L’ex campione dovrà incontrare regolarmente i funzionari per la libertà vigilata e sarà sottoposto a visite senza preavviso da parte delle autorità.

Avrà il divieto di consumare alcol e non gli sarà permesso parlare con i media. Dovrà inoltre frequentare programmi di recupero per la gestione della rabbia e sulla violenza contro le donne e svolgere servizi per la comunità.

In caso di importanti cambiamenti, se vorrà ad esempio trovare un lavoro o cambiare casa, dovrà chiedere il permesso al funzionario del dipartimento incaricato del suo caso.

Parla la madre della fidanzata uccisa

June Steenkamp, la madre di Reeva, la fidanzata uccisa da Oscar Pistorius, ha così commentato il rilascio dal carcere dell’atleta:

“C’è stata giustizia per Reeva? Oscar ha scontato abbastanza tempo? Non potrà mai esserci giustizia se la persona amata non tornerà mai più, e nessuna quantità di tempo riporterà indietro Reeva. Noi, che rimaniamo indietro, siamo quelli che scontano l’ergastolo”.

Il marito di June, padre di Reeva Steenkamp, è morto lo scorso 14 settembre, secondo quanto dichiarato dalla moglie, a causa del dolore per la perdita della figlia.

Energia: aiuti di Stato per le aziende

,,,,,,,,