,,

Orsini attacca a Cartabianca sulla Polonia: "Stupore ipocrita". E sul web esplode la polemica con Mentana

Il professor Alessandro Orsini è di nuovo al centro delle polemiche per alcune sue dichiarazioni nel corso della trasmissione Cartabianca e sul web

Pubblicato il:

Alessandro Orsini è stato nuovamente ospite della trasmissione di RaiTre ‘Cartabianca’. Nel corso della puntata di martedì 15 novembre, il professore esperto di geopolitica ha commentato la caduta del missile sulla Polonia che ha causato due morti e innalzato l’allerta per la possibile estensione della guerra tra Ucraina e Russia alla Nato.

Missile in Polonia: il commento di Orsini

Alessandro Orsini, in merito al missile caduto in Polonia, ha dichiarato: “Era ovvio che un incidente come quello di oggi (martedì, ndr) sarebbe accaduto. E accadrà ancora. Ogni giorno aumenta il rischio dell’internazionalizzazione del conflitto”. Poi ha attaccato: “Sono basito per lo stupore ipocrita con cui ci stiamo confrontando con quanto accaduto”.

Ancora Orsini: “Era altamente prevedibile che un Paese confinante con l’Ucraina sarebbe stato colpito, presto o tardi, da un missile”.

Orsini e le “previsioni sballate”: botta e risposta con Bianca Berlinguer

Il professor Alessandro Orsini è stato poi protagonista di un botta e risposta con la conduttrice Bianca Berlinguer, che gli ha chiesto conto delle sue previsioni sulla ritirata russa a Kherson.

Orsini ha affermato: “Dissi che a Kherson si prospettava un bagno di sangue e lo confermo. Non è affatto escluso che la Russia usi l’arma nucleare contro Kherson”. Bianca Berlinguer gli ha detto: “Professore, però non è accaduto nulla e in tanti dicono che le sue previsioni siano sballate“. La replica di Alessandro Orsini: “Confermo quanto detto”.

La polemica web tra Orsini e Enrico Mentana

Alessandro Orsini, nelle scorse ore, ha polemizzato anche con Enrico Mentana sul web. Sulla pagina ‘Facebook’ “Pagina Alessandro Orsini” è apparso il seguente messaggio: “Enrico Mentana è un gruppo di potere fatto uomo. Un gruppo di potere che non qualifico per motivi di decoro. Non mi sorprende, dunque, che mi attacchi per difendere la sua collega di rete, Concita De Gregorio. Non mi sorprende nemmeno la volgarità e la disinformazione cui ricorre contro di me, essendo queste le armi più note di Mentana. La volgarità di Mentana consiste nel paragonarmi a un concorrente televisivo che indossa una maglietta fascista. Vi chiedo: che cosa c’entro con il caso Montesano? Montesano per me è un mito, uno dei migliori attori italiani, ma devi essere proprio un giornalista volgare per ricorrere a mezzi così abietti”.

Il post prosegue così: “La disinformazione di Mentana consiste nell’avermi falsamente attribuito di partecipare tutte le settimane a ‘Carta Bianca’ per dire che Putin ha ragione. Mai detto che Putin ha ragione. La disinformazione volgare non distingue lo studio delle cause e delle motivazioni dalla giustificazione morale delle azioni. Per Mentana, se dico che il fuoco brucia sto giustificando le scottature. Il suo livello intellettuale è questo. Caro Mentana, quanto durerà questo giochino infantile? Concita De Gregorio mi ha attaccato frontalmente su ‘Repubblica’ ed io le ho risposto. Fine delle trasmissioni. Ora lei interviene in favore della De Gregorio ed io le rispondo. Domani mi arriverà un attacco da qualche altro suo collega La 7 che difende Mentana?”.

La replica di Enrico Mentana è visibile tra i commenti: “Gentile professore, non capisco il motivo del suo livore. Ho parlato di un professore che ‘in tv, da almeno sei mesi, ogni settimana che Dio manda in terra ci spiega che Putin ha ragione. E nessuno lo tocca, giustamente. Ma non per democrazia, perché fa ascolto’. Da cosa ha pensato che mi riferissi a lei?”.

Orsini e Mentana Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,