,,

Omicidio di Pierina Paganelli avvolto nel mistero da due mesi: quali sono i 3 video in mano agli investigatori

Il punto sull'omicidio di Pierina Paganelli: tre i sospettati ma nessun indagato. Al centro dell'attenzione degli inquirenti tre video

Pubblicato il:

Due mesi di indagini, tanti sospetti, ma nessun nome ancora iscritto nel registro degli indagati. L’inchiesta sull’omicidio di Pierina Paganelli, la 78enne uccisa la sera del 3 ottobre con 29 coltellate nel garage del suo condominio di Rimini, sembra essere finita in un vicolo cieco. La svolta per la soluzione del caso potrebbe però essere vicina e la chiave potrebbe trovarsi in uno dei video su cui si stanno concentrando da giorni le attenzione degli investigatori della squadra mobile.

Il punto sulle indagini

Nella lista dei sospettati ci sono al momento parenti e vicini di casa della pensionata. Al terzo piano del condominio di via del Ciclamino in cui viveva la 78enne e dove ha trovato la morte, abitano la nuora Manuela Bianchi insieme alla figlia 16enne e al marito Giuliano Saponi. Il figlio di Pierina Paganelli era finito in coma dopo un misterioso incidente subito mentre era in bici, il 7 maggio scorso: qualcuno lo ha investito in auto ed è scappato e non è escluso che questo incidente non possa essere legato in qualche modo all’omicidio della madre.

Come ricostruisce il Resto del Carlino, è stata Manuela Bianchi a trovare il corpo senza vita della suocera il mattino dopo il delitto, ma prima sarebbe scesa nello scantinato tre volte prima di accorgersene. E con lei ci sarebbe sato anche colui che è ritenuto il suo amante, Louis Dassilva.

Fonte foto: Tuttocittà.it

La zona di Rimini dove si trova il condominio in cui è stata uccisa la 78enne Pierina Paganelli

I sospettati

Tra le persone sospettate ci sarebbe, infatti, anche il 33enne di origini senegalesi, vicino di casa di Pierina Paganelli, che ha dichiarato di aver passato la sera dell’omicidio sul divano di casa a guardare un film, e che agli inquirenti ha consegnato dei vestiti diversi da quelli da lui indossati quel giorno: mancherebbe una t-shirt bianca, con la quale sarebbe stato immortalato dalle telecamere della farmacia di via Del Ciclamino, intorno alle 19.30 del 3 ottobre.

La sera del delitto, inoltre, a casa di Manuela Bianchi è stato ospite a cena il fratello Loris: terzo nome nella lista degli inquirenti.

I video

Oltre a campioni di Dna e oggetti sequestrati ai sospettati, gli inquirenti stanno analizzando in maniera minuziosa i tre video in loro possesso sulla scena dell’omicidio.

Il primo proviene da uno dei box auto sotterranei e registra le urla disperate di Pierina al momento del delitto, il secondo riporta le immagini del sistema di videosorveglianza farmacia San Martino vicino al condominio, nelle quali si vede l’auto di Pierina che imbocca la rampa del garage.

Proviene dalle telecamere della farmacia anche il terzo filmato, che inquadra una figura maschile, forse il killer, che si allontana dal condominio di via del Ciclamino poco dopo l’assassinio, per dirigersi verso i cassonetti della spazzatura con in mano qualcosa di non ancora identificato.

omicidio-pierina-paganelli Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,