,,

No Green pass, sgomberato porto Trieste: scontri in città

La polizia è intervenuta per disperdere i manifestanti No Green pass in presidio al porto di Trieste: lo sgombero è iniziato con gli idranti

Poco meno di due ore. Questo il tempo impiegato dalle forze dell’ordine per sgomberare il porto di Trieste, teatro di un presidio organizzato da manifestanti e lavoratori portuali contro l’obbligo del Green pass. Circa 300 hanno stazionato davanti al Varco 4 del porto di Trieste. Alcuni mezzi della polizia sono giunti al presidio dall’interno della struttura: i manifestanti li attendevano seduti dall’altro lato del Varco, lungo la strada seduti a terra intonando “La gente come noi non molla mai” e “Libertà”.

I No green pass hanno cercato di resistere allo sgombero formando un cordone di persone abbracciate per terra, poi sfollate con cariche di alleggerimento e con l’uso di lacrimogeni e idranti.

Gli scontri sono poi continuati per tutta la giornata lungo le vie della città. La protesta si è spostata sulle strade e il corteo è arrivato in centro. Identificati alcuni manifestanti tra gli almeno duemila totali. Il bilancio è di tre agenti feriti e alcuni malori registrati tra i partecipanti alla protesta.

No Green pass, sgombero al porto di Trieste: polizia usa gli idranti

I poliziotti sono scesi dai mezzi in tenuta antisommossa, un funzionario li ha più volte invitati a disperdersi “in nome della legge”, poi sono stati azionati gli idranti. Il presidio era composto da una trentina di portuali e circa 300 manifestanti No Green pass.

All’arrivo delle camionette della polizia si sono seduti tutti per terra: “Non siamo violenti, toglietevi gli scudi“, “Arretrate” “Pace, amore e libertà”, alcuni degli slogan rivolti dai manifestanti agli agenti.

“Dovete liberare il porto per favore, voglio evitare che vi facciate male”, ha spiegato un dirigente della polizia rivolgendosi ad alcuni occupanti dello scalo.

No Green pass, sgombero al porto di Trieste: la reazione di Puzzer

Presente anche Stefano Puzzer, inginocchiato prima dello sgombero: “Sono in lacrime – ha detto il leader del coordinamento dei portuali, tenendo la mano di un manifestante che stringe un rosario -. Sono triste per queste persone. Stiamo pregando. Siamo tutti qui tranquilli”.

Quando il corteo si è spostato in città, in testa c’era Stefano Puzzer, che prima di entrare in piazza Unità ha dichiarato: “Vediamo se hanno il coraggio di caricarci anche lì“. Intanto, il traffico lungo le Rive è stato bloccato dalle forze dell’ordine al passaggio dei manifestanti. In piazza ci sono passanti e turisti e anche alcuni presidi di agenti.

No Green pass, sgombero al porto di Trieste: la protesta si sposta in città

Circa 2mila manifestanti si sono spostati in massa in piazza Unità d’Italia, dove in molti si sono seduti a terra.

“Abbiamo girato la città, non ho visto una persona comportarsi in modo deplorevole – ha detto Puzzer, riportato da Repubblica – Abbiamo camminato tranquilli fianco a fianco, come siamo rimasti in queste giornate fuori dal porto. Se adesso vogliono dimostrare veramente all’Italia intera che vogliono fare di nuovo quello che hanno fatto in porto. Stiamo seduti, tranquilli, e intanto pensiamo cosa fare. Siamo arrivati alla fine del diritto della persona umana”.

Sgombero a Trieste, Salvini e Meloni all’attacco: le reazioni

Dura la reazione del leader della Lega Matteo Salvini: “La settimana scorsa si permette a un manipolo di neofascisti di mettere a soqquadro Roma, oggi si usano gli idranti contro i pacifici lavoratori e cittadini a Trieste. Ma al Viminale come ragionano?”.

“Idranti contro i lavoratori che scioperano al porto di Trieste – ha fatto eco Giorgia Meloni -. Lo stesso Governo che nulla ha fatto per fermare un rave illegale di migliaia di sbandati, nulla ha fatto per impedire l’assalto alla sede della Cgil, nulla fa per fermare l’immigrazione illegale e combattere le zone franche dello spaccio e della criminalità, che nulla fa contro le occupazioni abusive di case e palazzi privati, tira fuori dai depositi gli idranti per usarli contro dei lavoratori che scioperano pacificamente per non essere discriminati sul posto di lavoro. Sindacati muti, media accondiscendenti, forze politiche di maggioranza plaudenti. Ecco in cosa stanno trasformando l’Italia”.

SONDAGGIO – No Green pass sgomberati a Trieste. Sei d’accordo?

VirgilioNotizie | 18-10-2021 13:50

Trieste, sgombero a manifestazione contro il Green pass: le immagini Fonte foto: ANSA
Trieste, sgombero a manifestazione contro il Green pass: le immagini
,,,,,,,