NOTIZIE
CRONACA NERA

Muoiono annegati in mare sulle spiagge bianche di Rosignano vicino Livorno: tragedia per due turisti ungheresi

Due uomini ungheresi, in vacanza sul litorale livornese, sono morti annegati in mare sulla spiaggia di Rosignano davanti agli occhi dei familiari

Pubblicato il:

Giuseppe Pastore

GIORNALISTA

Giornalista professionista, si occupa di attualità e politica parlamentare seguendo i lavori di Camera e Senato. Laureato in Giurisprudenza, muove i primi passi nel giornalismo scrivendo di cronaca e politica in Puglia per poi collaborare con alcune testate nazionali.

Tragedia in spiaggia, vicino Livorno. Due turisti ungheresi sono morti annegati in mare sulle spiagge bianche di Rosignano. Per i due uomini non ci sarebbe stato nulla da fare. All’arrivo dei soccorsi che hanno dovuto recuperare i copri dall’acqua, infatti, i turisti erano già deceduti.

Entrano in acqua con il mare mosso

Il dramma si è verificato nel pomeriggio di sabato 23 settembre su una spiaggia di Rosignano, Comune in provincia di Livorno.

Stando a quanto diffuso dall’agenzia di stampa ‘Adnkronos‘, i due turisti ungheresi si trovavano alle spiagge bianche di Rosignano e sarebbero entrati in acqua nonostante il mare mosso.

La spiaggia di Rosignano, il Comune in provincia di Livorno, dove sono morti i due turisti ungheresi

I due uomini erano in vacanza sulla costa livornese insieme alle loro famiglie. In spiaggia, al momento della loro morte c’erano anche i figli piccoli che hanno assistito alla drammatica scena.

La corrente li ha trascinati al largo

Il mare era mosso e sulla spiaggia tirava un vento di libeccio quando i due turisti ungheresi, di 46 e 48 anni, hanno deciso di fare il bagno. La scelta però, si è rivelata fatale. La corrente forte, infatti, ha trascinato al largo i due turisti che non sono più riusciti a raggiungere la riva.

Il quotidiano ‘La Nazione‘, spiega che l’allarme è scattato quando i familiari delle due vittime si sono accorti della situazione e hanno gridato per chiedere aiuto.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco di Cecina, i sommozzatori di Livorno e la Guardia costiera. Le condizioni meteo hanno reso complicato recuperare i due turisti in acqua. L’intervento dei soccorritori, in ogni caso, non è stato sufficiente a scongiurare il peggio.

I due turisti ungheresi, infatti, sono stati trasportati fuori dall’acqua privi di vita. Il tutto, sotto gli occhi sconcertanti delle loro famiglie e degli altri bagnanti.

Morti per annegamento

I due uomini sono morti per annegamento. Quella di Rosignano, tuttavia, non è l’unica tragedia simile raccontata dalle pagine di cronaca.

A fine agosto, il 62enne Andrea Sainato è morto annegato a Sapri dopo essere stato travolto dalle onde generate dal mare mosso. Il suo corpo è stato recuperato da un poliziotto in libero servizio che ha allertato la Capitaneria di porto.

Sempre ad agosto, un ragazzo di 17 anni è morto annegato a Marina di Lesina, località marittima in provincia di Foggia. Anche in questo caso, la vittima era entrata in acqua con il mare agitato.

Fonte foto: istockphoto

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963