,,

Matteo Salvini, insulti dal giornalista Rai: il provvedimento

Viale Mazzini ha avviato un provvedimento disciplinare contro il giornalista Rai che ha invitato il leghista al suicidio

In seguito al post su Facebook del 4 settembre del giornalista di Radio Rai Fabio Sanfilippo, che invitava Matteo Salvini al suicidio, viale Mazzini ha preso provvidimenti dopo la denuncia del leghista Massimiliano Capitano.

La Rai, infatti, “ha avviato un procedimento disciplinare urgente nei confronti di del giornalista di Rai Radio1 Fabio Sanfilippo”, come dichiara in una nota riportata dall’Ansa. “L’azienda considera gravissime le affermazioni fatte dal giornalista sul proprio profilo Facebook. All’inizio della settimana prossima la Rai emanerà una disposizione sull’uso dei social da parte dei propri dipendenti”.

Matteo Salvini ha replicato a Sanfilippo alla festa provinciale della Lega di Terni: “Dite, scrivete e insultate come volete, sono abituato, ma quando tiri in ballo i bimbi io mi inc… come una bestia e divento cattivo. Sono felice di rispondere con il Vangelo: amate i vostri nemici e fate del bene a chi vi odia”.

Solidarietà anche dal Pd, da parte di Matteo Renzi, che ha affidato a Facebook il suo pensiero: “La politica non può divenire barbarie. E chi è pagato coi soldi dei cittadini non può esprimersi con questi toni. Nell’ultimo mese ho combattuto una durissima battaglia per mandare Matteo Salvini a casa. Credo di aver fatto il mio dovere da cittadino e da senatore. E credo di aver vinto questa battaglia insieme a tante e tanti. Ma proprio per questo rabbrividisco quando leggo il post di un giornalista Rai che parla del suicidio di Salvini entro sei mesi e tira in ballo la figlia del leader leghista”.

Nella lettera aperta su Facebook, poi cancellata ma riportata da Repubblica, Fabio Sanfilippo aveva scritto al leader leghista, tra l’altro: “Ti sei impiccato da solo, e questo è evidente. Io ne sono felice”, ” non hai un lavoro, non sai fare niente, non hai un seggio da parlamentare europeo, hai perso il posto da ministro dell’Interno. Certo, stai in Parlamento. Ma con la vita che ti eri abituato a fare, tempo sei mesi e ti spari, nemico mio, “quello che non ti perdonerà è di aver plagiato la mente di due miei nipoti. Con i miei figli non ci sei riuscito”, “mi dispiace per tua figlia, ma avrà tempo per riprendersi, basta farla seguire da persona qualificate. In bocca al lupo».

Nel frattempo, è arrivata la risposta della mamma della piccola, Giulia Martinelli.

VIRGILIO NOTIZIE | 07-09-2019 08:02

Governo, l'addio degli ex ministri: da Salvini a Toninelli Fonte foto: Ansa
Governo, l'addio degli ex ministri: da Salvini a Toninelli
,,,,,,,