,,

Obbligo mascherina per chi fa attività motoria. La precisazione

Il Viminale ha emanato una circolare che impone l'obbligo di mascherina per chi fa attività motoria all'aperto, ma non per chi fa attività sportiva

Una circolare del Viminale ha reso noti nuovi obblighi per quanto riguarda l’utilizzo delle mascherine all’aperto. Secondo quanto riporta l’Ansa, il capo di Gabinetto Bruno Frattasi ha firmato una nuova circolare che impone di indossare la mascherina anche a coloro che fanno attività motoria all’aperto.

Mascherine obbligatorie all’aperto per chi fa attività motoria: la circolare

Il nuovo provvedimento “esenta dall’obbligo di utilizzo solo coloro che abbiano in corso l’attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall’obbligo in questione”, si legge nel documento.

Precedentemente, nelle bozze del decreto, era previsto che “i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva o motoria” non dovessero obbligatoriamente indossare la mascherina; ma nel testo finale pubblicato in Gazzetta, l’esenzione è valida solo per chi fa attività sportiva e non motoria.

Mascherine all’aperto, differenza fra attività sportiva e motoria

Occorre, a questo punto, fare una precisazione su cosa s’intenda per attività sportiva e cosa per attività motoria. Sul sito del Ministero della Salute, alla pagina dedicata all’attività fisica, è riportata una definizione dell’Oms dell'”attività motoria“, che sarebbe un sinonimo di “attività fisica”: “qualunque movimento determinato dal sistema muscolo-scheletrico che si traduce in un dispendio energetico superiore a quello delle condizioni di riposo”.

Per “attività sportiva“, s’intende “l’attività fisica in forma strutturata, pianificata ed eseguita regolarmente”, e “comprende situazioni competitive strutturate e sottoposte a regole ben precise”. Un esempio è fare una partita di calcetto. Un’attività che, secondo quanto emerso dalla riunione tra il premier Conte e i capidelegazione, potrebbe essere comunque vietata.

Attività motoria e sportiva, la precisazione di Frattasi

La distinzione fra attività motoria e attività sportiva ha creato non poca confusione. Inizialmente alcuni giornali avevano riferito che l’obbligo di mascherina vigesse anche per chi fa jogging, per poi correggere il tiro. Chi corre o va in bici, invece, non dovrebbe indossare la mascherina; chi passeggia, invece, sì.

Il Corriere della Sera riporta le parole di Bruno Frattasi: “Nella circolare, si ribadisce che nelle attività come la corsa in tutte le sue forme non c’è alcun obbligo di mascherina. Si tratta di attività sportive e quindi sono esonerate, anche a livello amatoriale. Peraltro prevedono un distanziamento di 2 metri tra le persone”.

“Per attività motoria”, ha precisato il prefetto, “si intende la passeggiata e in questo caso la mascherina è obbligatoria anche per chi indossa la tuta da ginnastica o i pantaloncini. Ma in realtà sta soltanto camminando”.

VIRGILIO NOTIZIE | 11-10-2020 15:29

Nuovo decreto, mascherine obbligatorie: ecco quando indossarle Fonte foto: ANSA
Nuovo decreto, mascherine obbligatorie: ecco quando indossarle
,,,,,,,