,,

Maltempo, il traghetto Ponza-Formia in balia della tempesta: 5 ore di traversata, onde alte 8 metri

Paura per i passeggeri in viaggio da Ponza a Formia: la tempesta investe il traghetto con onde alte fino ad otto metri. Ecco cos'è successo

Pubblicato il:

Un vero e proprio incubo per i passeggeri del traghetto Laziomar in viaggio dall’isola di Ponza a Formia: la tempesta si è abbattuta sull’isola proprio mentre il comandante attendeva condizioni meteo più consone alla traversata, che generalmente richiede un’ora. Rotti gli ormeggi però, il traghetto si è trovato costretto a prendere il largo.

Traghetto Ponza-Formia in balia della tempesta: panico tra i passeggeri

L’episodio ha avuto luogo nel pomeriggio di venerdì 20 gennaio.

Come ricostruisce ‘Corriere della sera’, il comandante del traghetto Laziomar che collega l’isola di Ponza a Formia stava attendendo che le condizioni meteo migliorassero per salpare. Ad un certo punto, tuttavia, gli ormeggi hanno ceduto e il comandante si è trovato costretto a prendere il largo.

Isola di PonzaFonte foto: TuttoCittà
Panico tra i passeggeri del traghetto Laziomar in viaggio da Ponza a Formia: salpata dall’isola, la nave è stata investita dalla tempesta

In quel momento è incominciato un vero e proprio incubo per i passeggeri: le onde raggiungevano gli 8 metri di altezza con l’acqua che arrivava a lambire poltroncine e tavolini. A bordo del traghetto i viaggiatori hanno vissuto veri e propri attimi di panico.

Le immagini hanno fatto il giro dei social: tra i video più condivisi è possibile vedere passeggeri che si fanno il segno della croce mentre il traghetto ondeggia vertiginosamente.

Per le condizioni meteo avverse, infatti, il tempo medio di percorrenza di circa un’ora in condizioni meteo ottimali, si è esteso a circa cinque ore di traversata.

La paura anche per i visitatori a terra

Sui social circolano anche le immagini girate dai visitatori a terra. Dalla terraferma dell’isola di Ponza, infatti, una signora commenta: “Questi sono tutti pazzi”, mentre è unanime l’idea che quel traghetto non sarebbe dovuto salpare.

“Deve tornare indietro”, commenta un’altra donna. Per i circa 120 passeggeri a bordo del traghetto Laziomar si è trattato di cinque infinite ore in completa balia della tempesta, con la nave spesso investita da onde altissime.

Fortunatamente, la paura è stata l’unica conseguenza della terribile traversata: tra i passeggeri e l’equipaggio, compreso il comandante, non si sono registrati feriti.

L’incubo a Palermo nei giorni precedenti

L’episodio del tratto Ponza-Formia si è verificato pochi giorni dopo l’incidente sul traghetto Palermo-Napoli.

La nave La Superba non era ancora salpata dal porto siciliano quanto improvvisamente è divampato un incendio all’interno dei vani garage. A prendere fuoco, secondo la ricostruzione, è stata la motrice di un tir.

In un attimo gli interni del traghetto si sono riempiti di fumo nero che hanno costretto all’evacuazione. Fortunatamente non vi è stata alcuna conseguenza, ma secondo le parole del sindaco di Palermo Roberto Lagalla l’episodio si sarebbe trasformato in tragedia se l’incendio fosse divampato durante la navigazione.

TAG:

traghetto-tempesta Fonte foto: iSTOCK
,,,,,,,,