,,

Rivoluzione M5S: i nuovi cambiamenti che non piacciono ai puristi

Di Maio annuncia cambiamenti per l'autunno, che scardinano due principi chiave del Movimento 5 Stelle. E Di Battista potrebbe tornare in gioco

Dopo una lunga attesa, è arrivata la riorganizzazione del Movimento 5 Stelle annunciata da Luigi Di Maio. Per venire meno alla mancanza di coordinamento tra membri del Governo e territori, arriva il Team del Futuro composto da 12 facilitatori, che copriranno ruoli simili a quelli dei membri della segreteria di un partito. Inoltre il M5S si aprirà ufficialmente alle liste civiche per le elezioni locali. Verranno scardinati, insomma, due pilastri delle origini: la fluidità del Movimento e il suo voler correre da solo in ogni tornata elettorale.

A ogni facilitatore, riporta ANSA, verrà affidata una materia specifica, come la scuola, gli esteri, l’ambiente o l’economia. Il mandato durerà tre anni, con recall per un’eventuale conferma. “Tanta gente ci cerca, tante persone hanno bisogno di aiuto ed è arrivato il momento di coordinarci. Non possiamo più trovarci in situazioni in cui la mano destra non sa più che cosa fa quella quella sinistra” ha spiegato Luigi Di Maio in un video di presentazione del progetto pubblicato su Facebook.

I facilitatori verranno eletti sulla piattaforma Rousseau. Non saranno retribuiti e avranno a disposizione uno staff di 5 tecnici, scelti anche esternamente al Movimento. Il ruolo sarà incompatibile con cariche governative e con la presidenza di una commissione parlamentare. Tra i nomi di spicco, riporta ANSA, potrebbe figurare quello di Alessandro Di Battista, papabile esperto agli Esteri.

La deadline fissata per la rivoluzione organizzativa del movimento sarà la festa Italia 5 Stelle, prevista il 12 ottobre a Napoli, quando la campagna elettorale per le regionali in Emilia-Romagna, Umbria e Calabria sarà già iniziata. E proprio in quell’occasione si potrebbe attuare la seconda svolta del partito fondato da Beppe Grillo: l’apertura “ai movimenti, i comitati, i gruppi civici con cui abbiamo lavorato in questi anni sui territori”, nelle parole di Luigi Di Maio. La possibile apertura alle liste civiche già nelle settimane scorse ha scatenato polemiche tra i puristi.

VirgilioNotizie | 16-07-2019 21:05

alessandro-di-battista-m5s Fonte foto: ANSA
,,,,,,,