,,

Luigi Di Maio inviato speciale dell'Ue nel Golfo Persico: quanto guadagnerà l'ex ministro degli Esteri del M5S

Ecco quale sarà lo stipendio di Luigi Di Maio come inviato speciale dell'Ue nel Golfo Persico

Pubblicato il:

Da lunedì 15 maggio 2023 Luigi Di Maio è ufficialmente l’inviato speciale dell’Unione Europea nel Golfo Persico dopo aver ottenuto il via libera alla carica da parte dell’Alto Rappresentante Ue per la Politica estera Josep Borrell. Un nuovo e importante incarico per l’ex ministro degli Esteri, il cui compito per l’Ue avrà un peso specifico di assoluta importanza.

Cosa farà Luigi Di Maio

Col via libera senza discussione da parte del Consiglio dell’Ue nella mattina di lunedì 15 maggio 2023 a Bruxelles, Luigi Di Maio ha ricevuto la nomina al suo nuovo incarico. Inviato dell’Unione Europea per il Golfo Persico, recita il nuovo ruolo dell’ex ministro, il cui incarico sarà davvero importante per l’Unione.

All’ex leader del Movimento 5 Stelle, infatti, spetterà il compito di sviluppare ulteriormente un partenariato dell’Ue più forte, completo e strategico con i Paesi della regione del Golfo, sostenendo Borrell. Il compito sarà quindi quello, per esempio di gestire gli approvvigionamenti di gas e petrolio che provengono dalla regione Il mandato partirà ufficialmente dal 1° giugno e avrà durata di 21 mesi.

Quanto guadagnerà l’ex ministro

Ma quanto guadagnerà Di Maio in questo suo nuovo incarico per i prossimi mesi? Secondo quanto si desumere da una precedente interrogazione, la retribuzione potrebbe corrispondere a quella di un AD14-15, ovvero al parti di un funzionario dell’Ue a livello dirigenziale.

Nello specifico si tratterebbe di un compenso che va dai 13.000 ai 16.000 euro, cifra che tiene in considerazione benefit per lo staff e rimborso spese e aumenti in caso di trasferimento all’estero. L’ex pentastellato godrà anche dello status di diplomatico, con passaporto e immunità.

Le prime parole da inviato speciale nel Golfo

“Sono onorato di essere stato incaricato dall’Alto Rappresentante Ue per la Politica Estera Josep Borrell e dagli Stati membri dell’Ue come primo Rappresentante Speciale dell’Ue per la regione del Golfo” ha scritto Di Maio sui social, prime parole da inviato speciale dopo il via libera alla sua nomina.

Su Twitter l’ex ministro ha quindi spiegato che il suo sarà un ruolo di grande responsabilità a cui è pronto a impegnarsi per ascoltare e trovare “insieme ai membri dell’Ue e a ciascuno dei nostri partner regionali i modi migliori per approfondire insieme la nostra sicurezza e prosperità”.

luigi-di-maio Fonte foto: ANSA
,,,,,,,,